20012022Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, cultura, mostre e altro ancora...

LA FESTA DELLA REPUBBLICA

A Viterbo cerimonia alle 10,30 in piazza dei Caduti

prefetto rita piermattiAnche Viterbo celebra oggi la festa della Repubblica in piazza dei Caduti. L’inizio della cerimonia, organizzata dalla Prefettura,  è previsto per le 10,30. Dopo l’alzabandiera e la deposizione della corona d’alloro al Sacello dei Caduti, ci sarà la lettura del messaggio del presidente della Repubblica e, a seguire, il saluto del prefetto Rita Piermatti (nella foto). Durante la cerimonia verranno anche consegnate le Medaglie della Liberazione e la Medaglia d’Oro “Vittima del Terrorismo”.  Alcuni studenti del Liceo Mariano Buratti leggeranno dei brani sulla ricorrenza e, a conclusione della celebrazione, gli allievi del liceo Santa Rosa offriranno un breve intrattenimento musicale. Il sindaco Michelini invita tutta la cittadinanza a partecipare alla manifestazione.

A Montalto di Castro si ricordano i 70 anni del voto alle donnelocandina_2_giugno2016 montalto

Il Comune di Montalto di Castro ricorda con una manifestazione organizzata presso il Complesso monumentale San Sisto, alle 11, la ricorrenza dei 70 anni di voto alle donne. L’evento particolarmente sentito dall’amministrazione comunale, è stato portato alla conoscenza di tutte le donne di Montalto e Pescia con l’invio di una lettera nella quale il Comune sottolinea l’assoluta importanza di celebrare questo momento fondamentale per la nostra democrazia. All’evento parteciperanno il sindaco Sergio Caci, l’assessore alla cultura Eleonora Sacconi, le consigliere Silvia Nardi e Silvia Stendardi, oltre a donne dimostratesi particolarmente sensibili a questa ricorrenza come Tiziana Belardinelli e Francesca Romana Sabatini, oltre a numerose altre che hanno dato il loro contributo in termini di solidarietà e simpatia.

Spi Cgil: “Difendiamo ogni giorno la Costituzione”

Dallo Spi Cgil riceviamo e pubblichiamo: “Oggi 2 giugno celebriamo la festa della Repubblica. Come Spi vogliamo riaffermare il legame indissolubile fra la Costituzione e la Repubblica nate dalla Resistenza, quale moto popolare di donne e di uomini, che liberando il Paese dall’occupazione tedesca e dalla dittatura fascista, ha riunificato l’Italia. Dobbiamo ricordare che la Costituzione, quindi, è la base della nostra libertà e del nostro vivere civile a cominciare dall’articolo 1: “L’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro”, che ogni giorno subisce inqualificabili attacchi. Non dimenticarlo è fondamentale oggi più che mai, visto che la nostra Carta è sottoposta a cambiamenti profondo, che appaiono come veri e propri stravolgimenti capaci di mutarne il volto in maniera irrimediabile. Ricordare le nostre radici e la nostra storia è un esercizio fondamentale in ogni democrazia. Un messaggio soprattutto rivolto ai giovani che spesso tendono a sottovalutarlo”.

Messaggio del Circolo Auser di Orte

Il circolo Auser di Orte “Sergio Quadraccia” celebra il 70. anniversario della Repubblica Italiana. “Con orgoglio e commozione vogliamo ricordare alle nostre concittadine ed ai nostri concittadini che il 2 giugno 1946 l’Italia, liberatasi dal nazifascismo, scelse di diventare una repubblica democratica soprattutto grazie alle donne che per la prima volta votavano. Ricordiamo a tutti noi che tante donne e tanti uomini italiani sono morti per permetterci di esercitare il diritto di voto. Chiediamo a tutte le donne e ai concittadini di Orte di onorare la memoria di queste italiane e italiani recandosi a votare in questa tornata elettorale del nostro Paese, la democrazia è l’unico strumento della libertà di ognuno, non va sciupato, ma trasmesso alle venture generazioni”.

CRONACA

Cgil, Alberto Manzini nuovo segretario

cgil manziniAlberto Manzini (nella foto) è il nuovo segretario della Camera del lavoro di Civitavecchia-Roma Nord-Viterbo. Il suo è un lungo percorso all’interno della Cgil: tra i suoi principali incarichi si ricordano quello di segretario della Cmera del lavoro di Rieti, quindi è passato alla Fiom regionale e infine alla segreteria della Slc di Roma e del Lazio. Dopo le dimissioni di Marco Capparelli, che era stato eletto al posto di Miranda Perinelli, ecco che la Cgil si è riorganizzata dandosi subito un nuovo segretario. Manzini è stato eletto con la maggioranza dei voti. Continua quindi senza soste l’attività del sindacato in continuità con le battaglie sinora intraprese e con una presenza sul territorio sempre costante.

Provincia, approvato il consuntivo 2015provincia 4

Approvato dal Consiglio provinciale il bilancio consuntivo 2015. “La Provincia – sorttolinea il presidente Mauro Mazzola – ha affrontato un anno particolarmente complicato dal punto di vista finanziario. Si lavora con il massimo impegno nonostante le difficoltà economiche sempre maggiori, causate dai forti tagli imposti. Le risorse sono diminuite nel corso degli anni, sia per la crisi economica che abbiamo attraversato, sia per le continue manovre di finanza pubblica. Le entrate dell’Amministrazione sono state messe a dura prova non solo dai tagli, ma anche dalla diminuzione dei fondi concessi: 8 miliardi e mezzo di riduzione solo nei fondi FSR, dal 2012 ad oggi, oltre al mancato riversamento della RC auto. Nonostante questo, i dati a consuntivo mostrano invece una buona capacità di tenuta dei conti, sia in termini di contabilità finanziaria che economica patrimoniale. Il risultato di amministrazione è positivo. Ci sono circa 8,7 milioni di euro a disposizione, a fronte di più di 33.800.000 tra fondi vincolati, accantonati o destinati ad investimento. Anche la situazione economico-patrimoniale risulta essere buona.   Viterbo, inoltre, è una delle poche Province italiane ad aver rispettato il patto di stabilità, anche se con fatica”. “Se il bilancio è comunque riuscito a fronteggiare alla dura situazione – continua Mazzola –  i tagli del 2015 hanno pesantemente inciso, però, sui servizi offerti ai cittadini, che hanno pagato lo scotto anche di altri problemi subentrati, tra cui quello della diminuzione del personale, con le relative conseguenze. La preoccupazione maggiore ora è quella di continuare a garantire i servizi per l’anno 2016. L’incidenza dei tagli e le mancate entrate tributarie hanno determinato la necessità di posticipare l’approvazione del bilancio. A dare un po’ di ossigeno alle necessità di manutenzione straordinaria del patrimonio edilizio e viario arriverà la positiva manovra di fine anno. Nonostante le oggettive difficoltà noi non molliamo e, con i numeri e con i fatti,  stringiamo  denti e andiamo avanti”.

Ottimo riscontro per la raccolta viveri di Semi di Pace

Volontari di Semi di PaceMolto positivo l’esito della raccolta viveri organizzata da Semi di Pace, con Unicoop Tirreno, presso il punto vendita di Tarquinia. È stata infatti raccolta quasi una tonnellata di viveri a lunga conservazione. I prodotti saranno messi a disposizione del servizio di distribuzione, che l’associazione svolge alla Cittadella. “Un dato soddisfacente che esprime la solidarietà e la generosità di Tarquinia nei confronti delle persone meno fortunate – sottolinea Semi di Pace –. Un ringraziamento va ai nostri 15 volontari, coordinati come sempre in maniera impeccabile da Sandra Santinelli, e a quelli di Unicoop Tirreno, con la quale l’associazione collabora in modo proficuo da molti anni”.

Montalto di castro, l’assessore Sacconi membro onorario di Ancescaol'assessore_eleonora_sacconi montalto di castro

L’assessore ai servizi sociali Eleonora Sacconi (nella foto) è stata nominata membro onorario dell’associazione di promozione sociale Ancescao (Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti). Il presidente Ancescao, Arnaldo Picchetto, ha ritenuto opportuno nominare l’assessore Sacconi per il lavoro svolto in questi anni nel centro anziani di Montalto, affiliato Ancescao dal 2015 e riconosciuto come associazione promozionale sociale. “Ringrazio il centro anziani di Montalto e il presidente Arnaldo Picchetto – dichiara l’assessore Sacconi – per avermi coinvolta in tutte le loro attività e permesso di collaborare con loro durante questo splendido cammino”. Il coordinamento provinciale Ancescao di Viterbo, iscritto all’albo regionale delle associazioni di promozione sociale presso la Regione Lazio, nasce il 4 marzo del 2000, su sollecitazione di alcuni Comuni e dei primi centri sociali sorti sul territorio, proprio per dare consulenza agli enti stessi sulla conduzione dei centri e su tutte le normative ad essi inerente. Al coordinamento sono iscritti circa 12mila soci e 53 centri dislocati nei 60 Comuni della Provincia di Viterbo. Circa un ultra sessantacinquenne su cinque, nella provincia di Viterbo, è un iscritto Ancescao. Il coordinamento provinciale non ha finalità di lucro, persegue finalità di solidarietà sociale, culturale e civile nel campo della assistenza sociale, socio sanitaria, della beneficenza a favore degli anziani e delle persone in situazioni svantaggiate.

Tarquinia, il Gruppo comunale di Protezione civile punta ad ampliarsi

Volontari della protezione civile“La Protezione Civile è un valore per la nostra città. Lo dimostrano le tante emergenze affrontate in questi anni. È quindi importante che cresca il numero dei volontari per svolgere tutte le attività”. Parte da questo assunto il gruppo comunale di “arquinia, che punta a rafforzare la struttura. “Per garantire servizi sempre più capillari sull’intero territorio tarquiniese occorre un numero maggiore di persone. – sottolinea – I cittadini che, in maniera volontaria, hanno intenzione d’impegnarsi nelle attività di Protezione Civile hanno le porte aperte”. Quantificare l’impegno dei volontari non è possibile, ma è importante ricordare i tanti interventi svolti durante le emergenze di maltempo, il servizio di rifornimento idrico con le autobotti, le campagne antincendio e il soccorso in mare nei mesi estivi, in costante supporto alle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco. “Una Protezione Civile forte – conclude il gruppo comunale – è segno di una comunità viva e attenta al suo territorio». Per ogni informazione è possibile chiamare al 3478875719, o visitare la pagina facebook “Protezione Civile Tarquinia”.

MOSTRA

Continua a Sutri la mostra sulla Nostra Signora di Guadalupe

mostra sutri 1E’ partita con una grande affluenza la mostra fotografica itinerante sulla miracolosa immagine di Nostra Signora di Guadalupe che fino a domenica è esposta a Sutri, nella suggestiva cripta del Duomo della Cattedrale di S. Maria Assunta. Lo scopo della Mostra è far conoscere a visitatori e turisti e pellegrini sia gli studi fatti sulla tilma considerata “la Sindone di Maria” che l’importanza che ha avuto nella evangelizzazione di tutto il Sud America . La fama dell’immagine di Nostra Signora di Guadalupe, che si custodisce nel Santuario di Guadalupe in Messico, è nota in tutto il mondo e da secoli anima lo studio e la ricerca scientifica che, ancora oggi, non riescono a spiegare l’origine di una così singolare “immagine non dipinta da uomo”. Un giorno in cui contemplava una riproduzione dell’Immagine di Nostra Signora di Guadalupe, Papa Giovanni Paolo II fece questa confidenza: “Mi sento attirato da quest’Immagine, perché il viso è pieno di tenerezza e di semplicità; mi chiama…”mostra sutri 2

Più tardi, il 6 maggio 1990, in occasione di un pellegrinaggio in Messico, il Santo Padre beatificava il messaggero di Nostra Signora, Juan Diego l’indio che avrebbe visto per la prima volta la Madonna la mattina del 9 dicembre  1531, sulla collina del Tepeyac vicino a Città del Messico , e diceva: “La Vergine ha scelto Juan Diego fra i più umili, per ricevere quella manifestazione affabile e benigna che fu l’apparizione di Nostra Signora di Guadalupe. Il suo viso materno sulla santa Immagine che ci lasciò in dono ne è un ricordo imperituro”. La sua venerazione, ed il mistero che ammantano la sua storia, sono paragonabili a quelli della Sacra Sindone. Numerosissimi sono stati i turisti e soprattutto i pellegrini che, passando per la Via Francigena in questi giorni, hanno già approfittato dell’occasione, facendosi timbrare le loro credenziali di fronte all’altare devozionale allestito nella meravigliosa Cripta del Duomo. La mostra si concluderà domenica alle 16, con una conferenza che si terrà nel Duomo di Sutri, a cura dei Padri Legionari di Cristo della Basilica di Nostra Signora di Guadalupe e San Filippo di Roma, con un evento multimediale con immagini proiettate su maxischermo e in cui verrà approfondito il Mistero dell’Immagine di Nostra Signora di Guadalupe.

EVENTI

Vulci, occasione per visitare la Necropoli settetentrionale

vulciNuovo appuntamento oggi per visitare il Parco naturalistico e archeologico di Vulci. Sarà infatti possibile, dalle 9 alle 18, percorrere i sentieri attrezzati che si snodano lungo la strada basolata e tra i resti degli edifici antichi fino a raggiungere l’incantevole laghetto del Pellicone. Eccezionalmente per l’intera giornata si potrà ammirare la Necropoli settentrionale dove sono esposte la Tomba dei Soffitti Intagliati, la Tomba delle Mani d’Argento e la monumentale Tomba della Sfinge; l’area è stata recentemente restaurata e dotata di un percorso attrezzato anche per persone con ridotta capacità motoria. Inoltre sarà possibile arrivare alla Necropoli Orientale di Vulci con una visita guidata alle 15 che permetterà di approfondire la conoscenza e la storia della Tomba delle Iscrizioni e della Tomba François.

CULTURA

Continua al Biancovolta la mostra collettiva”Walden, la vibrazione selvatica”

La mostra collettiva di Librimmaginari “Walden, la vibrazione selvatica”, continua fino a domenica (orari di apertura: dalle 17 alle 19.30) al Biancovolta in via delle Piagge, 23. L’edizione di quest’anno del festival di disegno e illustrazione ha visto, oltre alla mostra, la presentazione del lavoro degli studenti del Liceo Artistico Orioli sulla via Francigena, quella del progetto Tipo Viterbo, un esperimento di lavoro collettivo per la progettazione di un carattere tipografico basato su fonti storiche, e il talk di Riccardo Falcinelli sull’uso dei volti nella grafica e nella comunicazione recente.

 

ECONOMIA

Incontro di Confcooperative sul Piano di sviluppo ruralebruna_rossetti

“Un’opportunità fondamentale e decisiva per lo sviluppo delle aziende agricole della Tuscia. Oltre 780 milioni di euro che possono dare un grande impulso al rilancio dell’intera economia territoriale. Ed è per questo che abbiamo organizzato un incontro con un nostro esperto che ha illustrato le possibilità contenute nel nuovo PSR e messo a disposizione le sue competenze anche per la predisposizione delle domande di finanziamento”. A dichiararlo è Bruna Rossetti (nella foto), presidente di Confcooperative Lazio Nord. All’incontro, svoltosi presso il Palazzo della Cooperazione in strada Poggino, ha preso parte l’agronomo Michele Fetoni. “Siamo a disposizione degli agricoltori – continua Rossetti – a partire dai primi bandi che vedono già un primo investimento di 120 milioni di euro, 45 per il primo insediamento dei giovani agricoltori, 48,5 per gli investimenti nelle aziende agricole e 32,5 in favore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti. Scadenza, 30 settembre 2016”. Il sostegno concesso per l’insediamento (Misura 06, sottomisura 6.1) è di 70mila euro. Oltre ad aprire la partita Iva, iscriversi alla Camera di commercio e regolarizzare la posizione Inps, il giovane deve avere anche uno dei seguenti requisiti: 1) aver conseguito un titolo di studio di livello universitario in materia agraria e/o forestale, oppure di scuola superiore secondaria in materia agraria; 2) essere in possesso di un attestato di frequenza con profitto a corsi di formazione professionali della durata minima di 150 ore; 3) essere in possesso di un’esperienza lavorativa, dopo aver assolto l’obbligo scolastico, di almeno due anni in qualità di coadiuvante familiare ovvero di lavoratore agricolo, documentata dall’iscrizione al relativo regime previdenziale e perfezionata con la partecipazione ad un corso di formazione professionale della durata minima di 50 ore; 4) insediarsi in un’azienda agricola di dimensione economica minima non inferiore a 15mila euro; 5) presentare un piano di sviluppo aziendale. Il bando per gli investimenti nelle aziende agricole (Misura 04, sottomisura 4.1, tipologia di operazione 4.1.1) prevede invece il sostegno per le imprese agricole che realizzano investimenti materiali e/o immateriali per l’ammodernamento delle strutture e l’introduzione di tecnologie innovative. C’è infine il bando per gli investimenti a favore della trasformazione, commercializzazione e dello sviluppo dei prodotti agricoli (Misura M04, sottomisura 4.2) a sostegno delle imprese agroalimentari laziali che realizzano investimenti materiali per la trasformazione, la commercializzazione e lo sviluppo dei prodotti agricoli. Gli investimenti sono finalizzati a favorire l’integrazione di filiera, il miglioramento delle tecnologie in funzione di una competitività rivolta al mercato globale, l’innovazione e la qualificazione delle produzioni, le prestazioni economiche e ambientali, l’aumento del valore aggiunto, la creazione di strutture per la trasformazione e la commercializzazione su piccola scala nel contesto di filiere corte e di mercati locali. I settori previsti gli investimenti sono: ortofrutticolo, vitivinicolo, lattiero/caseario, carne, olivicolo, ovicaprino, cerealicolo, florovivaistico. “Confcooperative – conclude Bruna Rossetti – metterà in campo tutte le sue competenze e professionalità a sostegno degli agricoltori affinché nessuno perda questa importantissima occasione di crescita e sviluppo. Crescita e sviluppo della propria azienda per far crescere in qualità ed eccellenza tutto il nostro territorio”.

SPORT

Basket, la Favl promossa in serie C

basket favl 1basket favl 4Nessuno avrebbe scommesso un centesimo, sulla Favl Basket, ma è arrivata la vittoria più importante e sperata. Conquistando gara 2 contro la Virtus Terni con il punteggio di 89 a 72, la Favl Basket vince il campionato di serie D – girone umbro e conquista per il prossimo campionato l’accesso alla serie C. La partita è iniziata con 30 minuti di ritardo, per il mancato  arrivo in orario della squadra ospite e degli arbitri, causa un incidente sulla superstrada Terni – Orte, la Palestra del Murialdo era stracolma di tifosi, dove le due tifoserie hanno avuto un comportamento corretto e di vero fair play, e  non per ultimo gli arbitri che hanno portato a termine una gara non facile, inoltre un grosso grazie agli uomini della Squadra Mobile di Viterbo, che sono dovuti intervenire per permettere di portare al termine la partita, in quanto i molti tifosi presenti erano attaccati alle linee laterali. Al fischio della sirena esplode la gioia dei tifosi e della dirigenza, con abbracci e salto di tappi di spumante per festeggiare una promozione storica.basket favl 2

 Al termine del campionato, come sempre si stila una classifica di chi è stato il giocatore più proficuo, per la Favl Basket è stato il gruppo dove 12 ragazzi hanno creduto in questa impresa, dove l’ allenatore, ricordiamo Andrea Baleani che ha dovuto lasciare per motivi personali  e Mauro Montorsi che è riuscito a cementificare i giocatori e dare quella spinta vincente. Voto finale 10. Un grazie particolare ai sostenitori economici che sono stati vicini alla società: Piergentili srl. ricambi industriali, JJ Rousseau scuola privata e VIp Electronics apparecchiature elettroniche.
capodimonte

pattinaggio libertas pilastro 5Nonostante le condizioni atmosferiche non particolarmente propizie, il 1° Raduno Sportivo organizzato dalla Libertas Pilastro si è svolto regolarmente presso Capodimonte. Sul lungolago si sono svolte alcune manifestazioni/dimostrazioni di vari sport: mountain bike, baseball, taekwondo, beach volley, vela, canoa, subacquea, ma non poteva mancare il pattinaggio artistico, infatti la Libertas Pilastro ha portato il gruppo dei più piccoli che hanno dato vita ad alcune esibizioni molto apprezzate, gli stessi hanno poi potuto gustare nei vari chioschi, gelato, pizza ed altro.pattinaggio libertas pilastro 6

La manifestazione è stata organizzata dal Comune, la Pro loco di Capodimonte e dagli amici del Presepe subacqueo su idea del vulcanico Renato Pizzichetti, a conclusione della manifestazione, presso il Museo Navale, il sindaco Mario Fanelli ha consegnato alle società partecipanti una pergamena a ricordo dell’evento .

pattinaggio libertas pilastro 4Nel pomeriggio le atlete della specialità della solo dance internazionale  Sara Grancini, Ilaria Savelli, Alice Sellarione, Giorgia Savelli, Gloria Turchetti, Erica Salta e Marika Fontana son state impegnate sul parquet del palazzetto dello sport di Montalto di Castro nel trofeo interprovinciale organizzato dalla locale polisportiva ATI Sport Montalto.pattinaggio libertas pilastro 3

E’ stata un’altra giornata piena a dimostrazione della vitalità della Libertas Pilastro e dei suoi atleti, che oltre all’agonismo non disdegnano di partecipare a iniziative come il 1° raduno sportivo e come l’associazione rionale non si ferma mai.

Prossimo appuntamento con il pattinaggio sabato e domenica  con il Trofeo Città di Siena a cui parteciperanno 12 atleti del singolo.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da