25022021Headline:

Due spaghi da condividere con John Turturro

A Tarquinia (ex mattatoio) la proiezione di Passione, seconda serata co n"Cin'è cucina"

La locandina di Passione

La locandina di Passione

A Tarquinia non ci si ferma un attimo. Il cartellone degli eventi prosegue a gonfie vele, nonostante quest’estate così incerta che non fa né caldo né freddo.
Così, in pieno clima DiVino Etrusco ecco un altro appuntamento di tutto rispetto. Stasera, all’ex mattatoio comunale, è previsto il secondo appuntamento con “Cin’è cucina”.
Di Cosa si tratta? “Cin’è cucina”, per quanti fossero rimasti indietro, è la rassegna che unisce cinema e cucina (coppia affidabilissima), dedicata quest’anno alla città di Napoli. Laddove le due cose si sposano alla perfezione.
La serata si aprirà come di consueto con un delizioso buffet (a offerta) alle ore 20, cui seguirà, alle ore 21.30 (ingresso gratuito), la proiezione della pellicola Passione (2010), il documentario musicale di John Turturro sulla relazione ardente tra la città alle falde del Vesuvio e le sue canzoni.
Regista di un cinema sofisticato (e istruito) con un’anima radicalmente popolare, Turturro attraversa la città e le sue musiche, dal Canto delle lavandaie del Vomero del Duecento a Napul’è di Pino Daniele, rievoca storie lontane e miti vicini. Alterna l’amarcord alla ricostruzione, la sceneggiata al videoclip, la storia della canzone alle storie che le canzoni narrano e nascondono.
Immagini delle grandi voci di un passato ormai remoto si sovrappongono a quelle di interpreti moderni, capaci di proseguire una tradizione gloriosa, ricreandola e rinnovandola. Ogni canzone si trasforma in una piccola sceneggiatura, una cartolina sentimentale spedita da una città e dalle forze che la muovono.
“Cin’è cucina” è una rassegna ideata da Dino Alfieri, Piero Nussio e Pino Moroni, organizzata dall’associazione La Lestra con il patrocinio dell’assessorato allo spettacolo del Comune di Tarquinia.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da