08122021Headline:

“La storia siamo noi”, stasera a Vignanello

Sul palco di piazza Cesare Battisti (ore 21) arriva Francesco De Gregori

Francesco De Gregori

Francesco De Gregori

È finito finalmente il countdown, è arrivata l’ora di ascoltare il grande maestro della musica italiana e le sue tante storie. Come quella di Alice che guarda i gatti, del generale in guerra, dell’ultima festa sul Titanic, della donna cannone, per poi dire in fondo che “la storia siamo noi”.
Stasera le bellissime note di Francesco De Gregori suoneranno infatti sul palco di piazza Cesare Battisti a Vignanello, alle ore 21. Il live, totalmente gratuito, è organizzato dal comitato festeggiamenti San Biagio e Santa Giacinta “Classe 1976”. Il concerto di oggi è un altro importante colpo messo a segno dal gruppo degli organizzatori, per le celebrazioni dei patroni vignanellesi, dopo il successo di ieri sera con l’ottima esibizione di Giusy Ferreri.
Il cantautore romano, attesissimo dal pubblico e dai suoi fan, si prepara a salire sul palco: “Non ha fatto richieste particolari o strane – spiega Giovanna Marzi, organizzatrice del concerto -. Ha chiesto soltanto della frutta fresca, acqua liscia e del buon vino che qui a Vignanello certamente non manca”.
La tappa vignanellese di De Gregori si inserisce in un intenso tour estivo iniziato il primo giugno da Carreggio, in Emilia Romagna, e proseguirà dopo un piccolo periodo di pausa, il 27 agosto a Taormina. Il Principe della canzone italiana sta attraversando tutto lo Stivale per promuovere il suo nuovo album “Amore e furto – De Gregori canta Dylan”, già disco di platino. Il cd, che conta 11 brani tradotti in italiano, è un omaggio del cantautore al grande Bob Dylan.

Una veduta di Vignanello

Una veduta di Vignanello

Stasera il palco in piazza Cesare Battisti si accenderà dunque grazie alla splendida musica di De Gregori. Si potranno ascoltare dal vivo i frutti della sua ultima fatica discografica, come “Mondo politico”, “Un angioletto come te” e “Non dirle che non è così”. E per la gioia dei fan di tutte le età, non mancheranno di certo i suoi classici, diventati indiscutibilmente dei monumenti musicali italiani, da “Generale” a “Rimmel”, da “La donna cannone” a “Buona notte fiorellino”, da “Titanic” a “La storia”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da