19062018Headline:

Ecco a voi le Olimpiadi di “Viterbe 2024”

Slalom gigante a Porta Romana, tuffi al Camposcuola e canoa giù al Poggino

Canoa al Poggino, le prove tecniche

Canoa al Poggino, le prove tecniche

Incredibile ma vero, come anticipato ieri da tutti i giornali della città (secondo la Questura dovrebbero essere 14376), il Lazio si vuol candidare ad ospitare le Olimpiadi. Una regione intera pronta al grande passo sportivo, quindi, con la sola eccezione di Roma che resterà invece fuori dal pacchetto. Perché i grillini sono così stupidi da essere gli unici ad aver capito che coi giochi ci si rimette. Mai nessuno infatti nella storia ci ha guadagnato (tranne i palazzinari, logico).
E così, con questa rosea prospettiva di assoluta prosperità, all’ombra della Palanzana ci dovremmo trovare in prima fila in quella che verrà ricordata come “Viterbe 2024”. Tanto Rieti, Latina e Frosinone, cosa vuoi che contino?
In tale clima di euforia globale, Viterbopost e ViterboNews24, in esclusiva mondiale e grazie alla loro rete di spie pagate in buoni-pasto, vi forniranno di seguito ulteriori anticipazioni. Vediamole.

Titolo Viterbe 2024

Sottotitolo “Ecco perché apre Decathlon…”

Slalom gigante a Porta romana

Slalom gigante a Porta romana

Logo I classici 5 anelli verranno sostituiti da 4 anelli più uno aperto, che poi sarebbe il semi-anello. Noto anche come circonvallazione Giorgione Almirante

Mascotte Il pupazzetto di Viterbe 2024 è stato già disegnato. Trattasi di una margherita chiamata “Il Fiorone sempreverde”. Simboleggia il rinnovamento tipico della città e l’aspetto green che ci contraddistingue

Le discipline classiche

Canoa La canoa si farà al Poggino, sperando che il tempo non regga. Un percorso affascinante tra negozi che affondano stile Atlantide, meccanici che lavorano col boccaglio e la maschera, pubblico sui tetti che sotto si affoga, e rapide improvvise. Stessa location verrà utilizzata anche per il nuoto sincronizzato, grazie alla musica delle casse del benzinaro, e per la pallanuoto, (giù verso il Rinaldone)

Boxe Il pugilato, e in generale tutte le discipline dove ci si mena (tranne la lotta greco-romana, per l’occasione tramutata in rumena-viterbese) usufruiranno della stupenda cornice di San Pellegrino. Ogni venerdì e sabato sera, dopo una sbronza collettiva in uno qualsiasi dei bar

Slalom gigante Lo slalom… da Porta romana a scendere giù, ovvio. L’importante è che nessuno tolga la macchina, ma su questo non dovrebbero esserci grandi problemi logistici

I tuffi al Camposcuola

I tuffi al Camposcuola

Calcio Con la “tribuna Pratogiardino” in legno siamo apposto. Il Maracanã può solo accompagnare, direbbero quelli di Calciatori brutti. L’importante sarà solo vietare agli spettatori di fumare

Ciclismo “Con una fava quattro piccioni”, direbbero a Oxtia. La pista del Camposcuola è ottima per il ciclismo, speciale per la mountain bike, e se continua così ci si può fare anche quella corsa strana con gli ostacoli e le pozze, nonché equitazione, subacquea e tuffi. Tutto tranne l’atletica, insomma

Golf Il golf sarà itinerante, da Acquapendente e fino a Monterosi ogni buca è buona

Triathlon Il triathlon consisterà in: trovare un negozio aperto in via Saffi, mangiare un panino per ogni Mc Donald, e cercare un posto di lavoro (pagato)

Le discipline nuove

Salto della quaglia Il salto della quaglia è considerato sport “indoor”, da fare al coperto. E più precisamente a Palazzo dei priori. Puntiamo a vincere oro, argento e mirra, solo con gli attuali residenti

I 100 metri Stile

I 100 metri Stile

Palio delle botti A Pianoscarano il palio delle botti. Anche in questo caso saremo ultra-competitivi. E se finisce in “palio delle botte” non ci sarà storia comunque

Sollevamento della Macchina Qui tutti tenteranno di tirare su quel Pandino parcheggiato a valle Faul. Noi invece, astuti e silenziosi, solleveremo la Macchina di Santa Rosa e non avremo rivali

ParaLimpiadi Le paralimpiadi le lasciamo agli altri, troppi lavori per abbattere le barriere architettoniche. Mica possiamo fare tutto noi, no?

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da