25052022Headline:

Terremoto, corre la macchina degli aiuti

Continuano le iniziative in ogni angolo della Tuscia per raccogliere fondi

La serata di beneficenza a Montalto di Castro

La serata di beneficenza a Montalto di Castro

La gara di solidarietà partita in tutta la Tuscia subito dopo il terremoto del 24 agosto, non accenna a fermarsi. Ecco una serie di inziativa già effettuate o in programma nei prossimi giorni per la raccolta di fondi e di altri aiuti.

MONTALTO DI CASTRO

Una grande serata di beneficenza e solidarietà martedì scorso in piazza Matteotti a Montalto di Castro. Grazie alla sinergia tra cittadini, aziende, associazioni e amministrazione comunale, durante l’evento sono stati raccolti 7.010,02 euro che saranno devoluti alle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto. La serata, malgrado il maltempo, ha visto la partecipazione di moltissime persone che sono state intrattenute tra musica rock, folk, pop e gastronomia. Sul palco, ad esibirsi, diversi gruppi di Montalto e delle zone limitrofe che hanno unito i loro strumenti per la causa. L’iniziativa popolare spontanea si è svolta grazie al supporto della Confraternita di Misericordia di Montalto che consegnerà personalmente i fondi raccolti al direttore della Caritas Diocesana della Provincia di Rieti, Don Benedetto Falcetti, destinati alle esigenze delle popolazioni colpite dal sisma. La raccolta fondi continua: è infatti possibile donare attraverso l’iban della Confraternita di Misericordia di Montalto di Castro: IT49O0832773150000000003239. Per ulteriori informazioni contattare la Misericordia al numero: 0766/898942.

FEDERAZIONE USB

“Le zone colpite dal terremoto di questi giorni – scrive la Federazione Usb in una nota – sono da sempre riconosciute come ad alto rischio sismico. Meno risaputa è invece la storia delle tante battaglie sociali e sindacali che sono state condotte nella Comunità Montana del Velino e nelle zone dei Comuni di Amatrice, Posta, Borbona, Accumoli ecc. perché venissero assunti lavoratori proprio nella cura dell’ambiente e nella protezione e prevenzione di quegli abitati dalle conseguenze di nuovi e drammatici terremoti. La nostra organizzazione è stata protagonista di importanti battaglie per il sostegno e lo sviluppo di quelle comunità ed oggi possiamo dire, amaramente, che era già tutto maledettamente previsto. Ma al di là della rabbia per l’incuria ed il disinteresse della autorità per la salvaguardia del territorio, oggi ci sentiamo vicini alle tante vittime e alle loro famiglie anche ed ancor più perché con tanti e tante di loro abbiamo condiviso importanti battaglie sociali. Per questo oggi chiamiamo tutti i nostri iscritti e simpatizzanti a collaborare e solidarizzare inviando un contributo al conto corrente intestato a

 USB CONFEDERAZIONE RIETI  IBAN  IT42B0312714600000000001316

Specificando la causale del versamento SOLIDARIETà CON LE POPOLAZIONI TERREMOTATE

E’ molto importante anche segnalare la disponibilità di alloggi dove poter ospitare lavoratori e famiglie che possono trovarsi in difficoltà. Per chi avesse questa possibilità può scrivere a: viterbo@usb.it.

Nei prossimi giorni, superata la fase più drammatica dei soccorsi, una delegazione dell’USB nazionale insieme alle federazioni di Rieti e di Ascoli si recherà nelle zone colpite per incontrarsi con i lavoratori e gli abitanti e valutare assieme le necessità abitative e le possibili ripercussioni occupazionali della tragedia e decidere assieme anche come utilizzare al meglio i fondi raccolti”.

CANEPINALocandinA Raccolta canepina

Si è svolta nei giorni scorsi, presso la sede comunale di Canepina, una riunione tra l’amministrazione, la parrocchia e le associazioni del territorio per programmare e coordinare la raccolta di fondi e di generi di prima necessità da inviare alle popolazioni colpite dal terremoto. All’incontro, voluto dal sindaco del centro cimino Aldo Maria Moneta, hanno preso parte i rappresentanti di tutte le realtà presenti sul territorio. Sono stati definiti ruoli, responsabilità e attività da compiere in modo che tutto avvenga con il massimo coordinamento. La parrocchia, come ha ricordato don Gianni Carparelli, ha messo a disposizione anche dei posti letto per l’eventuale ospitalità delle famiglie. E’ stato aperto un conto corrente sul quale verranno fatte confluire le donazioni dei cittadini di Canepina (IBAN: IT57O08931729300000307639908).

“Ringrazio tutti quelli che hanno risposto all’appello del Comune – commenta il sindaco Aldo Maria Moneta – perché hanno dimostrato ancora una volta il forte sentimento di solidarietà che anima il nostro popolo. Il nostro obiettivo, anche alle luce di quanto apprendiamo in queste ore in merito all’abbondanza di materiale inviato, è quello di convogliare gli aiuti verso ciò di cui c’è veramente bisogno. A tal fine siamo in contatto con la Protezione civile e don Gianni si è messo in comunicazione con il vescovo di Ascoli Piceno, Giovanni D’Ercole, per capire cosa serve nell’immediato. Sono sicuro che anche questa volta, come sempre in passato, Canepina farà la sua parte”.

volantino_pescia_romanaPESCIA ROMANA

Venerdì 9 settembre, in piazzale delle Contrade a Pescia Romana, secondo appuntamento di solidarietà a favore delle popolazioni colpite dal terremoto. Dalle 19, musicisti e artisti del luogo suoneranno per la causa. La serata, organizzata dai cittadini e dalle associazioni locali, sarà allietata, oltre che dalla musica, anche da una proposta gastronomica. Il ricavato sarà interamente devoluto ad uno dei paesi colpiti dal sisma grazie al prezioso aiuto del Gruppo Donatori di Sangue Fratres di Pescia Romana. Tutti uniti, dunque, per il Cuore d’Italia.

VITORCHIANO

Il Comune di Vitorchiano a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma. Nella serata di venerdì prossimo (9 settembre) l’amministrazione comunale, insieme all’indispensabile contributo di tutte le associazioni attive sul territorio, organizza una cena in Piazza Roma il cui ricavato sarà destinato agli abitanti di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e dei territori devastati dal recente terremoto.

Obiettivo degli organizzatori è far arrivare direttamente sul posto, tramite un interlocutore istituzionale, il denaro raccolto con l’iniziativa solidale. “Tutta Italia si sta muovendo per aiutare queste persone in fortissima difficoltà – commenta il sindaco Ruggero Grassotti – e Vitorchiano farà la sua parte. C’è bisogno principalmente di donazioni in denaro finalizzate alla ricostruzione e alla riattivazione di tutti i servizi di base; noi stiamo pensando anche ad interventi diretti della nostra amministrazione per iniziative a sostegno dei ragazzi e finalizzate al prossimo anno scolastico che, nelle zone colpite dal sisma, si annuncia molto articolato. Tutta la popolazione è chiamata a dare il proprio contributo: sono sicuro che la nostra comunità risponderà alla grande”.

Il Comune ha attivato, inoltre, un conto corrente per effettuare donazioni. IBAN: IT51K 08931 73370 000021033774.

 

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da