04072022Headline:

Circomare si fa valere anche in montagna

La compagnia di commedia dell’arte di Orte vince il primo premio al “Granparadisofestival”

rifugio-1Tra i boschi incantati delle montagne piemontesi esiste un rifugio unico nel suo genere. Quelle mura col tetto a punta e con i caratteristici balconi di legno hanno offerto ospitalità ad artisti di vario genere, provenienti da tutta Italia, che si sono messi in competizione mostrando i loro talenti durante tutta l’estate. Ma non ce n’è stato per nessuno, i migliori performers e i vincitori del primo premio sono stati gli artisti della Tuscia.

Il bellissimo scenario in cui si è svolta la competizione è il Rifugio Massimo Mila a Ceresole Reale, un piccolo paesino con poco più di 150 abitanti, in provincia di Torino, che appartiene al complesso del Parco nazionale del Gran Paradiso. E proprio l’associazione Amici del Gran Paradiso ha promosso l’estate scorsa, nell’ambito del progetto-rassegna “Granparadisofestival”, la prima edizione della kermesse “Rifugio d’artista”.rifugio

In cambio di un soggiorno lungo una decina di giorni, i partecipanti dovevano svolgere attività legate al teatro, alla musica e all’arte in generale capaci di coinvolgere non solo gli abitanti e i turisti del luogo, che nella stagione estiva sono molto numerosi, ma anche e soprattutto rispettare con le performance l’ambiente, la storia e il paesaggio piemontese.

La compagnia teatrale di commedia dell’arte di Orte, Circomare, si è aggiudicata il gradino più alto del podio e, con la medaglia d’oro, anche una borsa di studio di 500 euro, offerta dal Rotary club e dall’Inner wheel Courgnè di Ceresole. Gli artisti ortani si sono imposti per aver presentato il miglior progetto artistico, superando gli altri 41 partecipanti provenienti da almeno 10 regioni italiane: tra loro associazioni, complessi musicali cameratistici, singoli artisti e band.

DGT“La compagnia Circomare è stata la migliore perché ha colto in pieno lo spirito dell’iniziativa ‘Rifugio d’Artista’ – scrivono gli organizzatori della competizione – sfruttando gli spazi e i materiali concessi per la costruzione di uno spettacolo e nel contempo evidenziando un ammirevole ‘spirito di servizio’ attraverso esibizioni giornaliere in vari luoghi di Ceresole. Circomare ha dimostrato di saper unire un serio lavoro artistico ad un proficuo e gioioso incontro con l’ambiente e con la popolazione del luogo, realizzando fedelmente il progetto presentato in fase di selezione. Lo spettacolo conclusivo ‘Il treno che ci piace’, percorso da rilevanti temi ambientali e sociali, è risultato di altissima qualità e capace di parlare a tutti su più livelli, ed è stato accolto con molto entusiasmo dal folto pubblico presente”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da