18082022Headline:

Ma com’erano le donne dell’Etruria?

In Sala Regia, alle 11, la presentazione del progetto progetto dedicato alle etrusche nella società

donne-estrusche-2Le donne in Etruria. Etrusche e greche: il confronto. Oggi alle 11 nella sala Regia di Palazzo dei Priori, sarà illustrato il progetto didattico, storico e archeologico dedicato alle donne etrusche nella società, portato avanti nell’anno 2015/2016, nell’ambito del POF, da studenti provenienti da diverse città italiane e coordinato da Tiziana Giusy Romeo, docente magistrale, storico dell’arte e operatore didattico dei Beni Culturali Archeologici e Storico-artistici.

A fare gli onori di casa il vice sindaco Luisa Ciambella, coordinatrice del progetto Experience Etruria e promotrice di iniziative riguardanti il Distretto turistico e culturale dell’Etruria Meridionale.”Questo progetto – spiega la professoressa Romeo – nasce dal desiderio di mettere a fuoco personaggi illustri femminili, delucidandone non solo usi e costumi, abbigliamento e moda, cosmesi e cucina, ma soprattutto per chiarire il ruolo che le donne etrusche occuparono nella collettività, sotto l’aspetto storico, sociologico, religioso e antropologico, confrontandolo con la realtà ellenica e romana. Il tutto partendo da un’analisi comparata delle fonti bibliografiche e archeologiche. Lo studio ha visto in prima linea gli studenti, protagonisti assoluti del percorso formativo. Un percorso interattivo portato avanti al di fuori delle aule, attraverso l’ausilio dei cinque sensi. Preziosa è stata la collaborazione di studiosi, ricercatori e cultori della materia. Oggi siamo orgogliosi di presentare quanto raccolto direttamente sul campo, attraverso l’osservazione, la percezione, l’ascolto. E il fare”.donne-estrusche-3

”Un lavoro davvero prezioso quello portato avanti dagli istituti scolastici – aggiunge il vice sindaco Ciambella – e per questo ringrazio i ragazzi del liceo classico Gorgia e del liceo scientifico E. Vittorini, di Lentini (Siracusa), del liceo classico Palazzolo Acreide (Siracusa), dell’istituto professionale Servizi Alberghieri e ristorazione A. Farnese di Caprarola e del liceo artistico L. Paciolo di Anguillara (Roma). Istituti scolastici differenti come indirizzo e formazione e soprattutto appartenenti a realtà territoriali molto diverse tra loro. Mi congratulo con la coordinatrice del progetto didattico Tiziana Giusy Romeo per l’originale percorso seguito. Lezioni interattive, confronti, dibattiti, analisi delle fonti e soprattutto visite ed escursioni guidate sui luoghi oggetto della ricerca. Con molto piacere ho appreso delle vostre visite nella città di Viterbo, i ragazzi hanno conosciuto da vicino il Museo nazionale archeologico, il teatro romano di Ferento, le tombe rupestri di Castel d’Asso e Norchia e tanti altri luoghi. La vostra ricerca, portata avanti attraverso l’analisi e l’interpretazione di fonti scritte e iconografiche e volta a delineare la personalità della donna etrusca e della donna ellenica, ha portato alla pubblicazione di un prezioso e originale volume. Siamo onorati di presentarlo a Palazzo dei Priori”. Il volume sarà pubblicato dalla casa editrice Alter Ego.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da