20012022Headline:

Alla Canevari piccoli giornalisti crescono

La classe II B vince il concorso indetto da Focus Junior con il giornalino "I Curiosoni"

La copertina de "I curiosoni"

La copertina de “I curiosoni”

Va aggiornato il monito del grandissimo Sergio Lepri quando arringava (lui, piccolo e minuto, e per decenni direttore dell’Ansa) un manipolo di aspiranti giornalisti durante lo stage di preparazione all’esame da professionista in quel di Urbino. “Non dite mai che giornalisti si nasce: perché giornalisti si diventa. Giorno per giorno, lavorando duramente e seriamente…”. L’antica aula dell’università marchigiana rimbombò di una standing ovation epocale, però… Già, c’è sempre un’eccezione (non si illudano i numerosi, purtroppo sempre troppi,  che si avvicinano con eccessiva superficialità e senza le basi necessarie, a partire dalle regole elementari di grammatica e di sintassi, a questa nobile professione) e stavolta è costituita dai piccoli alunni della II B della Scuola primaria Silvio Canevari di Viterbo che, sotto la guida della loro insegnante Maria Rita Potere, hanno vinto il concorso nazionale “Diventa giornalista con Focus Junior”, un’iniziativa che ha coinvolto ragazzini di ogni angolo dello Stivale che si sono cimentati nella creazione di un giornalino di classe.

“I curiosoni” è il nome della testata che si è aggiudicata il primo premio dell’edizione 2015 – 2016 della kermesse, precedendo nell’ordine la V della Scuola primaria San Giovanni Battista di Napoli (“Fifth News”; insegnante Annamaria Vitale); le classi III A e III B della Scuola primaria Marco Polo di Formia, in provincia di Latina (“Il sapore dei saperi”, insegnante Silvana Di Russo). Al quarto posto le classi di un’altra scuola della Tuscia: la IV B e IV C dell’Istituto comprensivo Falcone e Borsellino di Vignanello che hanno redatto il giornalino “Focus Junior”, guidate dall’insegnante Alessandro Fugaroli. A seguire la II A della Scuola primaria Francesco Crispi di Vittorio Veneto in provincia di Treviso (“Che giorni”; insegnante Nicoletta Manarin); la V A della Scuola primaria Aldo Moro di Savignano sul Rubicone in provincia di Forlì – Cesena (“Focus spazi…amo”; insegnante Emma Bertozzi); la IV della Scuola primaria Nereo Merighi di Novaglie in provincia di Verona (“Minimega giornalino”, insegnante Maria Filippin); le classi III, IV e V della Scuola primaria Michele Abbate di Caltanissetta (“A scuola di giornalismo”, insegnante Salvatore Siina); la II A e II B della Scuola primaria Visconti di Milano (“Visconti news”, insegnante Vilma Campesato) e chiusura con la III A della Scuola primaria Bottacchi di Novara (“Il tricheco”, insegnante Laura Razzano).

L'istituto comprensivo Silvio Canevari di Viterbo

L’istituto comprensivo Silvio Canevari di Viterbo

Nell’editoriale (già, perché ogni giornale che si rispetti comincia con l’articolo di fondo: a sinistra, in alto, guardando la pagina), i 24 alunni della II B della Canevari si autodefiniscono “vivaci” e confessano di essersi ispirati alle scienze, la materia che maggiormente li aveva appassionati. Si parte con due servizi sulle api (di Rachele Pantano e Dania Roscigno); poi le erbe della nonna (di Edoardo Luigi Vestri), corredato dalla ricetta dell’acquacotta viterbese; quindi un pezzo (Mio nonno, la pagella e la lupa) di Federico Dinarelli; seguito da un’intervista (I bambini di tanti anni fa) di Noemi Parrano e Noemi Pierini. Ancora Federico Dinarelli firma il pezzo “Una mamma speciale”, corredato da una scheda di Sara Del Papa su “I nostri amici animali”; Rachele Pantano racconta le peonie, mentre tutta la classe descrive la riserva naturale di Tarquinia. Alessandro Carpinelli intervista il papà Alberto, motociclista e costruttore di moto da corsa (“Un babbo a tutto gas”); Riccardo Pucci si sofferma su”Mondo Lego”, mentre Tommaso Montanini in “Mr. Lego” fa il ritratto dell’inventore dei mattoncini. Chiusura con le arti marziali: Luca Tempone parla di karate e Matilde Paparozzi di “Judo, uno sport per tutti”.
Ed eccoli, in rigoroso ordine alfabetico, tutti i protagonisti di questa splendida impresa: Don Punvita Alanawan, Simone Bardeglinu, Lorenzo Borgia, Martina Camilli, Alessandro Carpinelli, Sara Del Papa, Andrea Di Melchiorre, Federico Dinarelli, Riccardo Gozzi, Riccardo Leonardi, Tommaso Montanini, Paola Mura, Michele Nesta, Rachele Pantano, Matilde Paparozzi, Noemi Parrano, Sofia Petti, Noemi Pierini, Giulia Polegri, Riccardo Pucci, Dania Roscigno, Selin Santaniello, Luca Tempone, Luigi Edoardo Vestri.
 E’ in pieno svolgimento l’edizione 2016 di Diventa giornalista: c’è tempo fino al 20 dicembre per iscriversi. Basta andare sul sito www.focusjunior.it e lì si troveranno tutte le informazioni utili. In bocca al lupo, giovani colleghi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da