05122021Headline:

E la partita ”sott’acqua” diventa virale

Oltre 300mila visualizzazioni su Fb per Favl - Grotte S.Stefano giocata a Villanova

Le eloquenti immagini della partita di Seconda categoria giocata sabato a Villanova

Le eloquenti immagini della partita di Seconda categoria giocata sabato a Villanova

A guardare le immagini del video caricato sulla pagina Facebook di ”Delinquenti prestati al mondo del pallone” viene in mente la strofa della canzone ”La leva calcistica del 68” di Francesco De Gregori. quella che fa: “…sole che batte su un campo di pallone, è terra e polvere che tira vento e poi magari piove…'”.

Ed è venuto a piovere sabato pomeriggio a Viterbo, nel quartiere Villanova, proprio sul campo dove si disputava la partita di Seconda categoria tra Favl football club e Grotte Santo Stefano, riducendo il terreno di gioco ad una vera e propria piscina, ma le condizioni critiche della ”risaia” (scusate, del campo…), non hanno spaventato l’arbitro che ha fatto disputare comunque l’incontro tra le due compagini. Ovviamente con il terreno di gara in quelle condizioni la partita di calcio è diventato un match di pallanuoto o calcio saponato che dir si voglia, scatenando l’ironia dei tifosi sugli spalti e di tutto il web, visto che il video su Facebook conta più di 300mila visualizzazioni, oltre 1.800 commenti e più di 1.200 condivisioni. Un video virale, dunque, che è stato titolato dagli autori del post: “La magia della seconda categoria laziale”.

Di certo, a farne le spese sono stati i giocatori in campo: in quelle condizioni era impossibile giocare e l’arbitro avrebbe dovuto sospendere la partita per chiara ed inequivocabile impraticabilità di campo, ma l’incontro c’è stato e dalle immagini del video si vede lo sforzo che fanno i calciatori solo per colpire la palla.

Impietosi e pungenti i commenti pubblicati in rete da chi ricorda analogie con il mitico match scapoli contro ammogliati in un film di Fantozzi a chi suggerisce di provare “a rana”. Ma anche commenti del tipo: “Partita di pallanuoto, si capisce dall’espulsione non data perché avvenuta sotto il livello dell’acqua”; e ancora: “Nonostante apprezzi la delinquenza tipica di questi momenti, non posso che riconoscere che l’unico vero delinquente è l’arbitro…trovo che solo un completo imbecille farebbe giocare su un campo simile…un arbitro deve capire quando viene superato il limite'”.

Ma ci sono anche quelli divertenti come “quello che ha subìto fallo…prima di cadere si è tappato il naso!”; e anche “solitamente si fa la pesca alla trota su uno specchio d’acqua del genere”, oppure chi si chiede se “per gli infortuni invece dell’ambulanza e la barella chiamano la guardia costiera?”. E infine il commento post partita: “La squadra di casa naviga in cattive acque…”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da