29052022Headline:

Il ciclone Gipsy King arriva a Viterbo

La storica band torna stasera nella Tuscia con la magia e il ritmo della musica gitana

Tony Cortes

Tony Cortes

Ritorna nella Tuscia, dopo il ciclone a suon di rumba e flamenco che si è abbattuto la scorso settembre a Ronciglione, in quell’occasione nella splendida location di Villa Lina, lo storico gruppo musicale dei Gipsy Kings Legend Family&Paul Reyes. Saranno infatti loro i protagonisti del concerto di stasera ai Cantieri del Signorino, il nuovo circolo culturale di Viterbo, che ha aperto recentemente nell’omonima strada. Francesi di nascita, spagnoli di origini e gitani nel sangue, la formazione è composta dai musicisti delle famiglie Reyes e Baliardo, e fanno proprio della musica gipsy, da qui il nome del gruppo, fusa insieme alle influenze più moderne provenienti dal pop, il loro cavallo di battaglia.

Singoli di successo che hanno scalato le classiche di mezzo mondo, da Bomboleo, Djobi Djoba o La quiero, insieme a magnifiche cover che hanno ridato lustro a grandi successi del passato come Hotel California degli Eagles, My Way di Frank Sinatra o la nostrana Volare di Domenico Modugno, saranno il piatto forte della serata.

Da tenere sott’occhio, e soprattutto sott’orecchio, per gli amanti del genere, il giovane Tony Cortes, il trentaquattrenne leader della formazione, conosciuto come “Gipsy Santana” dagli addetti ai lavori. Virtuoso della chitarra e nipote e allievo di una leggenda come Manitas de Plata, è lui, dopo anni di duro apprendistato nelle Juergas e nelle tournée internazionali, il perno centrale del gruppo. Erede designato da Tonino Baliardo stesso, storica chitarra solista dei Gipsy King, che lo ha definito “la più bella chitarra della Camargue” di oggi, spetterà a Cortes portare i ritmi e la magia della musica gitana nel mondo e nel futuro. E Viterbo non vede l’ora di ascoltare.

Tutto questo, per soli 20 euro, più 5 per la tessera di iscrizione al circolo.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da