20012022Headline:

Nel centro di Viterbo un hotel ispirato al flipper

Apre a primavera, in un palazzo del XV secolo, un albergo di classe e unico

Claudia Scarsella

Claudia Scarsella

Una biglia d’acciaio che schizzava tra le luci al neon scintillanti e le mani pronte e reattive sui pulsanti per non finire la partita prima del tempo, cercando di battere a tutti costi il proprio record personale. E invece niente. Tilt, game over. Quanti si ricordano il vecchio flipper? Il biliardino elettronico che per quarant’anni ha popolato i bar e le sale giochi di tutta Italia e del mondo regalando spensierate serate a intere generazioni? Bene, per tutti i nostalgici del pinball, il termine flipper si riferisce infatti alle alette che si azionavano premendo i pulsanti al lato, a Viterbo sta per arrivare una sorpresa fatta apposta per loro.

Aprirà nel centro storico della Città dei Papi, nella prossima primavera, la struttura ricettiva ”The Pinball Luxury Suites”. Il progetto è di un hotel di lusso che allo stesso tempo, però, sarà anche uno dei musei più curiosi d’Italia, quello del flipper appunto.

Un interno dell'albergo dedicato al flipper

Un interno dell’albergo dedicato al flipper

Nato da un’idea di Simone Proietti, esperto di comunicazione e lusso, e dell’artista viterbese Claudia Scarsella, l’albergo sorgerà nel cuore della città, in un palazzo d’epoca del XV secolo su cui è stato fatto un lavoro di recupero architettonico. Ispirata completamente al gioco del pinball, la struttura sarà composta da tre suites di lusso, dove l’eccellenza italiana e il design contemporaneo faranno da padroni. Ma il vero pezzo forte, il piatto più succulento, sarà all’interno del palazzo, dove verrà allestito appunto il museo del flipper.

Claudia Scarsella infatti, classe 1979, oltre ad essere un’apprezzata fashion designer con un curriculum di eccellenza (laurea in Fashion Design al Central Saint Martins College di Londra e poi in architettura al Politecnico di Milano; svariate collaborazioni con stilisti del calibro di Alexander McQueen, Boudicca a Riccardo Tisci, oltre a vari premi ed esposizioni internazionali) è anche la figlia di Giacomo, storico imprenditore viterbese nel campo delle sale giochi, nonché tra i primi tre collezionisti al mondo di flipper.

simone proietti gaffi

Simone Proietti Gaffi

E saranno infatti 15 flipper vintage della sua collezione, risalenti al periodo 1960-1990, le attrazioni che renderanno unico al mondo questo “luxury hospitality”, permettendo a tutti i visitatori della struttura, e agli appassionati, di apprezzare i più bei biliardini elettronici mai realizzati e il visual design della struttura a essi ispirata. Gli interni e gli arredi saranno infatti realizzati da Lago, mentre il progetto delle luci sarà curato da Artemide, entrambi espressione dell’eccellenza italiana nel design. Le carte da parati, invece, sono state progettate e realizzate ad hoc da Claudia Scarsella.

“Sono sempre stato affascinato dalla collezione di famiglia di flipper – spiega Simone Proietti Gaffi – da qui la nostra idea di creare una dimora di charme, ispirata al mondo del flipper e alla nostra collezione d’epoca. The Pinball Luxury Suites rappresenta un nuovo format nel mondo dell’ospitalità di lusso, le tre suite corrispondono a tre appartamenti ispirati all’eccellenza italiana nell’arte e nel design contemporaneo”.

Non resta che aspettare la prossima primavera.

(Foto di Molteni e Motta)

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da