20012022Headline:

Omicidio colposo, Viterbo svetta in Italia

Il capoluogo della Tuscia nella top ten delle denunce dopo un incidente stradale

omicidio-stradale-1Viterbo ha la più alta frequenza di denunce per omicidio colposo derivante un  incidente stradale. Secondo i dati Istat elaborati da Das, organizzazione di assicurazioni che fa capo a Generali Italia, il capoluogo della Tuscia si issa all’ottavo posto della classifica nazionale con una denuncia ogni 26.830 abitanti. Dati allarmanti che emergono da un’analisi condotta da Das, compagnia specializzata nella tutela legale degli automobilisti, dopo l’introduzione in Italia dei reati di omicidio stradale e lesioni personali stradali.

Il Lazio si classifica al settimo posto  tra le regioni con la più alta densità di incriminazioni e il capoluogo della Tuscia contribuisce in maniera concreta con l’ottavo gradino del podio: un record ben poco piacevole.

Secondo i dati elaborati da Das sull’intero territorio regionale, la frequenza di denunce per omicidio colposo da incidente stradale è pari nella provincia di Rieti a 1 denuncia ogni 39.745 abitanti, seguono Roma (1 su 51.083) e Latina (1 su 57.247); più ”virtuosa” la provincia di Frosinone con 1 denuncia ogni quasi 100mila residenti (esattamente 99.394 abitanti).

“Con l’approvazione da parte del Senato del disegno di legge sull’omicidio stradale – afferma Roberto Grasso, amministratore e direttore generale di Das – sta crescendo l’esigenza di tutelare la propria mobilità con una copertura di tutela legale, in primis per garantirsi un’ampia protezione in ambito penale. I nostri clienti, attraverso il servizio di consulenza telefonica, hanno già iniziato a farci sempre più domande sulle casistiche introdotte dalla nuova legge e sulle possibilità che hanno di tutelarsi con la nostra polizza denominata Difesa in movimento”.omicidio-stradale-2

“In molti – conclude Grasso – si stanno rendendo conto che una minima spesa, a partire da 35 euro l’anno, non solo li può mettere al riparo da costi legali molto elevati, ma anche garantire loro una difesa legale esperta e qualificata”!.

In Italia sono state quasi 1100, 1087 a fine 2014 secondo i dati Istat, le incriminazioni per omicidio colposo da incidente stradale. Al vertice della classifica regionale è la Valle d’Aosta con una denuncia su 21.383 abitanti. Seguono Emilia Romagna con una denuncia su 35.604 abitanti e Friuli Venezia Giulia con una su 38.348.

Calabria, Sicilia e Puglia, sono state, invece, le regioni dove il maggiore numero di denunce per omicidio colposo da incidente stradale non ha trovato un colpevole, rispettivamente 38,5%, 32,7% e 27,8% dei casi. Quarta è la Lombardia con quasi il 23% di incidenti stradali colposi nei quali non è stato possibile individuare il colpevole entro l’anno in cui è avvenuto.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da