20012022Headline:

Parte la Settimana del diabete

In programma una serie di iniziative per la cura e per la prevenzione

diabete-1Nel mondo sono circa 415 milioni le persone che hanno il diabete. Anche per questo motivo, da più di 25 anni, l’appuntamento con la Giornata mondiale del diabete e la tradizionale settimana di iniziative ad essa collegata sono diventate un importante momento di divulgazione e confronto. Da oggi a domenica, la Settimana del diabete 2016 sarà caratterizzata, su tutto il territorio nazionale, da una serie di appuntamenti nel corso dei quali si cercherà di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla cura di questa malattia ma anche sull’importanza della prevenzione.

Il diabete mellito è una patologia metabolica autoimmune che colpisce il pancreas. Come diretta conseguenza, si ha un innalzamento dei livelli dello stesso glucosio nel sangue (iperglicemia): questa situazione, se non curata, determina non solo disturbi estemporanei ma, a lungo andare, quelle complicanze croniche sulle quali proprio iniziative come la Settimana del diabete cercano di rendere più consapevole la popolazione.

Ecco gli appuntamenti a Viterbo e nella Tuscia

A Viterbo oggi e domenica 13 screening di valutazione del rischio di sviluppare il diabete di tipo 1. Centro Diabetologico Aziendale in Via Enrico Fermi, 15. Organizzato dalla dottoressa Claudia Arnaldi Centro Diabetologico Aziendale; a Viterbo mercoledì dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17 screening di valutazione del rischio di sviluppare il diabete. Ambulatorio Diabetologico ACISMOM in Via Genova, 112. Organizzato da Ambulatorio Diabetologico ACISMOM dottoressa Rossana Slongo

Per la valutazione del rischio – diabete domenica a Viterbo dalle 10 alle 14,30. Screening di valutazione del rischio di sviluppare il diabete a Palazzo Papale in Piazza Del Duomo. Organizzato da AGD Viterbo Onlus

Non solo prevenzione, ma anche conoscenza delle complicazioni più frequenti, specie nel lungo periodo. Oltre alla retinopatia, ai disturbi al sistema cardiovascolare e alle nefropatie a carico dei reni, una delle più sottovalutate, ma anche più temibili, conseguenze dell’iperglicemia è il cosiddetto piede diabetico. Se si vogliono evitare interventi chirurgici invasivi, è bene porre molta attenzione alla cura dei piedi, prevenendo le lesioni vascolari attraverso una loro costante ispezione e pulizia. Per combattere la conseguente secchezza della pelle e ridurre queste forme di disidratazione persistente, si può ricorrere a creme dermoprotettive ricche di glicerolo quale Dexeryl che, grazie alle sostanze filmogene (vaselina e paraffina) contenute nel preparato, riduce notevolmente l’evaporazione dell’acqua fornita alla cute durante l’applicazione.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da