20012022Headline:

Quanto è buono l’olio di Canino

Al via la 50. edizione della Sagra dell'olivo con la bruschetta più grande del mondo

Olio di Dop Canino

Olio di Dop Canino

In un fazzoletto di terra della Tuscia nasce uno dei prodotti migliori che il Viterbese vanta da secoli. Conosciuto come l’oro verde degli etruschi, con un profumo capace di coinvolgere tutti i cinque sensi, un gusto unico, profondo e sincero, l’olio è uno degli ingredienti immancabili nella cucina italiana, soprattutto se è buono come quello di Canino. Dopo la fatica della raccolta e l’attesa per la spremitura al frantoio è arrivato il momento di assaggiare l’eccellenza della Tuscia e anche di celebrarla. È l’ora della Sagra dell’olivo di Canino.

Manca poco infatti all’atteso appuntamento enogastronomico nella caratteristica cittadina dell’Alta Tuscia che quest’anno celebra l’edizione numero 50 della festa. In programma dall’8 all’11 dicembre la sagra sarà ricca di appuntamenti tra degustazioni, show cooking, rievocazioni storiche, mostre, conferenze sul tema, presentazioni di libri, visiti guidate e mercatini. E per chi non avesse pazienza di aspettare la Pro loco di Canino offre un’anteprima della festa da venerdì a domenica: per l’occasione infatti saranno già aperti e visitabili frantoi e cantinoni tipici.

Lo scopo della manifestazione, come ogni anno, è quello di promuovere e valorizzare l’olio extravergine di oliva Dop per il quale Canino è già conosciuta e apprezzata a livello nazionale. Gli appuntamenti della sagra saranno molti e tante saranno anche le novità e le sorprese. Immancabili, ovviamente, le degustazioni e la bruschetta più grande del mondo, oltre alle visite guidate dedicate ai turisti che potranno andare alla scoperta della storia, delle tradizioni e dell’arte rinascimentale di Canino.

La Sagra dell’olivo di Canino è promossa e sostenuta dalla Pro loco, dal comune di Canino, dalla regione Lazio, dalla Bcc Roma ed è inserita nel cartellone delle Feste dell’olio della Tuscia coordinato dalla Camera di commercio di Viterbo.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da