15092019Headline:

Grande successo per il bando reti di impresa

Le stesse imprese vogliono fare rete per migliorare

cna-reti-impresa

Le reti di impresa

Il bando lanciato dalla Regione Lazio sulle reti d’impresa è stata ufficialmente un successo. La Confesercenti di Viterbo ha dichiarato che le imprese che hanno manifestato la volontà di mettersi in rete sono state moltissime, ben oltre le aspettative. “E’ il segno tangibile – ha dichiarato Vincenzo Peparello, Presidente della Confesercenti di Viterbo – di una vitalità che, se stimolata tramite adeguati strumenti, può diventare sistema e che quindi se vive la piccola e media impresa vivono le nostre citta, si rivalutano i centri storici e si rilancia il turismo.”

Un successo confermato dagli oltre 300 progetti di rete d’impresa presentati per l’Avviso Pubblico della Regione Lazio che prevedeva investimenti a favore delle piccole e medie imprese del Lazio. Ma non finisce qui: infatti, in questi ultimi mesi, moltissime imprese hanno attivamente collaborato per realizzare progetti di valorizzazione del territorio, di cui circa un migliaio interessano la provincia di Viterbo. Con le reti d’impresa sta nascendo una sorta di accordo di rete che consenta la collaborazione e lo scambio tra imprese, così da creare un modello di business che contrasti quello individualistico e frammentato presente nel nostro tessuto economico.
La Confesercenti ha parlato di numeri importanti ed evidenti. Il bando potrebbe avere diverse ricadute positive sul sistema economico attuale, aiutando tutte le imprese coinvolte ad aumentare il giro di affari e generare una maggiore attrattività per i territori di riferimento. Per funzionare però, le reti d’impresa hanno bisogno di lavorare fianco a fianco con le amministrazioni, in maniera tale da poter fronteggiare la situazione ipercompetitiva dei mercati e l’incertezza degli investimenti sul futuro.

Le reti che connettono le imprese

Le reti che connettono le imprese

Peparello ha perciò sottolineato l’importanza di:“compiere uno sforzo ulteriore da parte della Giunta Regionale per disporre di ulteriori risorse al fine di far fronte alla effettiva richiesta di interventi per raggiungere il risultato e renderlo stabile nei prossimi anni non disperderndo quindi un patrimonio progettuale importante. Sarebbe opportuno che venga istituito un Osservatorio regionale sulla rete distributiva del commercio di beni e servizi e sui progetti di valorizzazione urbana che si realizzeranno per il tramite del Bando regionale. Questo per monitorare gli effetti e l’efficacia dei progetti presentati”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da