05122021Headline:

Martedì Inquietologia

Lontano dagli occhi, lontano dal cuore

mucca-in-un-macello

E quindi la macellazione è l’unica attività considerata non solo legale ma perfettamente legittima e normale che però non può essere mostrata pubblicamente in tv. Strano.
L’altra sarebbe il sesso che però rimane sempre avvolto nel peccato e non passa che per canali mediatici di nicchia, pertanto non conta. Ciò che succede al mattatoio è invece ritenuto nobile e giusto dalla collettività, ma a patto che nemmeno una goccia di sangue, un pelo torto ci vengano mostrati, lo stesso per quanto riguarda la vivisezione: “E’ necessaria e a fin di bene ma non fatemela vedere che mi impressiono, eh…”, mi ricorda il modo di agire dei colletti bianchi che affidano il lavoro sporco a gente di cui non vogliono sentire neanche la puzza da lontano.
La tortura sugli animali è legale ma solo in appositi luoghi lontani, nascosti, fuori dalla vista del consumatore, della serie “prendo vitella, ma voglio un lavoro pulito: mi raccomando”.
Mentre tutto ciò avviene come pura sanguinaria routine, e gli agnelli viaggiano urlanti verso una morte cristiana in tutta tranquillità per le strade d’Italia, ecco che gli eroi animalisti di Striscia vanno a puntare il dito contro Rosario Muniz perché ha toccato le palle a un cane in un video.

Questo e molti altri pensieri (tetri e non) di Fulvio Venanzini, si possono trovare sul suo blog “Inquietologia”, piattaforma WordPress

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da