09042020Headline:

Musica per allietare l’Epifania dei malati

Il concerto, diretto dal Maestro Paolo Matteucci, è giunto alla sua quarta edizione

I ragazzi dell'accademia Muzio Clementi

I ragazzi dell’accademia Muzio Clementi

In questi giorni di festa appena passati un pensiero va verso i malati in ospedale che hanno passato le feste allettati e lontano dalle proprie case e dai propri cari, per questo torna oggi all’ospedale Andosilla, alle ore 18, l’ormai tradizionale concerto dell’Epifania eseguito dal coro dell’accademia italiana di musica Muzio Clementi di Civita Castellana. L’appuntamento con la musica e con la solidarietà è giunto alla sua quarta edizione e ha sempre visto una grande partecipazione della cittadinanza locale. È un evento che ha lo scopo di allietare i pazienti ricoverati in un momento critico della loro vita, ancora più triste perché hanno trascorso in ospedale le feste natalizie.

Il Maestro Matteucci

Il Maestro Matteucci

Il concerto, diretto dal Maestro Paolo Matteucci, vede la partecipazione del coro Muzio Clementi di Civita Castellana che ha individuato nel repertorio concertistico della musica sacra corale la propria identità musicale.  Il programma pensato per l’occasione prevede un repertorio di brani corali a brani strumentali di Astor Piazzolla eseguiti dai solisti Andrea Paoletti al violino e Cristiano Lui alla fisarmonica e al bandoneon.

Il coro polifonico protagonista della manifestazione musicale è parte integrante della trentennale storia di attività didattica strumentale dell’accademia italiana di musica Muzio Clementi a Civita Castellana. Dopo alcuni anni alla ricerca di una propria identità musicale, il coro ha individuato nel repertorio concertistico della musica sacra corale dei grandi autori la propria scelta. L’ensamble vocale è amatoriale, formato da non professionisti, ma l’impegno di ogni singolo ha permesso di raggiungere un buon livello nella lettura della musica e nell’idea unitaria del timbro vocale.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da