19102018Headline:

Turista fai da te? No FindArt ahi ahi ahi

Attiva su Playstore a breve anche su IOS trova tutto quello che serve su Viterbo

Il logo di FindArt

Il logo di FindArt

Metti un turista a Viterbo che non sa dove andare, cosa vedere, dove dormire e mangiare come fare a risolvere questi problemi? Da oggi l’unica risposta a tutte queste domande è un’app che si chiama FindArt, basta scaricarla sullo smartphone ed ecco che si trovano gli alberghi, i b&b, i ristornati, ma anche i monumenti, le mostre e i punti d’interesse della città e anche banche, parcheggi per i camper e tutto quello che può servire ad un turista dal suo arrivo alla sua partenza così da poter delineare in autonomia il proprio itinerario.

L’idea è venuta a tre giovani studenti viterbesi: Alessio Cianflone, 18anni, Liceo Scientifico Paolo Ruffini indirizzo tradizionale; Enrico Licandro, 17anni, Liceo Scientifico Paolo Ruffini indirizzo tradizionale e Leonardo Zanobi, 17 anni, I.T.I.S. Specializzazione informatica. Il progetto punta a catalogare ogni attività e ogni punto d’interesse, così da permettere a tutti di vivere appieno e conoscere tutto ciò che si trova nella propria città. “Abbiamo deciso – dichiarano i ragazzi di FindArt – di intraprendere un nuovo percorso, un percorso che si ripromette di diventare un punto fermo nella conoscenza del territorio viterbese, un percorso che in pochi mesi di vita è già riuscito a registrare quasi ogni punto d’interesse nel capoluogo di provincia. Tra pochi giorni – continua i ragazzi – lanceremo sulle piattaforme IOS e android la nostra app. Il nostro catalogo, che per ogni punto conta descrizione, numero di telefono indirizzo e foto, già conta centinaia di attività commerciali e si sta espandendo enormemente nella Tuscia”.

Turisti in piazza delle Erbe

Turisti in piazza delle Erbe

Tutto nasce però dall’esigenza in cui si è trovato uno dei tre ragazzi, Alessio Cianflone che spiega: “L’app è nata circa un anno fa ed è già scaricabile su Playstore da una settimana e tra qualche giorno sarà disponibile su IOS e mi è venuta in mente dopo aver fatto un viaggio a Venezia non sapevo cosa vedere e cosa visitare oltre i classici posti e monumenti che tutti conoscono inoltre per pernottare o mangiare ci sono app diverse e ho pensato che sarebbe stato più utile se tutte queste informazioni si potessero trovare su una sola app, facilitando così la visita del turista, dopo qualche mese siamo partiti”. Attualmente l’app funziona solo su Viterbo ma i creatori fanno sapere che hanno già ricevuto contatti con altri comuni del viterbese come: Bagnaia, Bomarzo e Marta, dunque uno strumento utile per i turisti fai da te che nasce dalle giovani menti di tre ragazzi viterbesi. Molto bravi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da