17082017Headline:

Tuscania volley, a Bologna ha vinto il tifo

Nella finale di Coppa Italia la squadra perde, ma la Bolgia la prende in festa e stravince

La Bolgia

La Bolgia

Tamburi, bandieroni e allegria: c’era proprio tanto all’Unipol Arena di Bologna, anzi, forse c’era tutta Tuscania e dintorni. Ma con lo stesso agonismo con cui si affronta la classica gita fuori porta della domenica. Le parole di tifosi e addetti ai lavori, alla vigilia della finale con il Siena, lasciavano presumere una certa reverenza nei confronti dell’avversario più blasonato, ma non da far pensare ad un tre a zero in scioltezza. Era un qualcosa di molto più simile al classico finale “tarallucci e vino” dopo qualche set da brivido. Ma gli unici brividi sono stati quelli stimolati dal freddo di fine gennaio. “Da pelle d’oca” diceva il presidente in un’intervista, ma probabilmente si riferiva a quella provata dagli amanti di questo sport che hanno assistito ad una finale a senso unico. Tuscanesi in campo non pervenuti.

Il vecchio detto “l’importante è partecipare”, è stato preso in parola dal Tuscania volley anche se, in merito alla partecipazione, si potrebbe discutere visti gli impercettibili punti messi a segno durante l’arco del match. Si parla dei cori, del tifo, del rumore sugli spalti, della migrazione dalla Tuscia, ma neanche un po’ della partita che avrebbe riscritto la storia dello sport viterbese e della cittadina. La “gajarda” comitiva in gita è tornata con una sconfitta probabilmente più pesante delle aspettative. Ma con i complimenti in diretta radio per una tifoseria che non ha dato pace proprio a nessuno. E guardando il cartellone, probabilmente, ha incantato anche i giocatori che, tanto calore, avrebbero dovuto meritarlo un po’ di più. Ma è bastato assaporare l’emozione dell’attesa. Perché si sa: l’attesa della finale a Bologna è essa stessa il piacere.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da