30052017Headline:

Al Rivellino in scena: “Le bisbetiche stremate”

Sabato alle 21 la commedia con: Federica Cifola, Beatrice Fazi e Giulia Ricciardi

La locandina dello spettacolo

La locandina dello spettacolo

Gli ingredienti per una serata veramente divertente ci sono tutti. Tre amiche, Marisa, Mirella ed Elvira (Federica Cifola, Beatrice Fazi e Giulia Ricciardi), una camera d’albergo a Ferragosto ed un cameriere napoletano, scambiato per attentatore islamico a causa della sua inflessione dialettale. La dilagante psicosi del terrorismo trasforma in un attimo la frase “Allà sta o bar” per “Allah u akbar”ed ecco che una tranquilla stanza d’hotel diventa, ben presto, emblema dei timori e del conformismo che contraddistingue i nostri tempi, in cui niente è come sembra.

Le drammatiche paure dei tempi moderni divengono quindi un’occasione per ridere e sorridere sui tragicomici fraintendimenti che molto spesso condizionano l’approccio con la realtà, il classico canone della commedia degli equivoci contaminato dalla dimensione paradossale. Dopo il successo di “Parzialmente Stremate” e “Stremate dalla Luna”, ecco “Le Bisbetiche Stremate” il terzo capitolo della “Trilogia Stremata”, scritto da Giulia Ricciardi per la regia di Michele La Ginestra.

Divertimento e gag sono garantiti, come pure gli spunti riflessivi offerti dall’esilarante piece che andrà in scena al Rivellino sabato 18 febbraio alle 21, nell’ambito della stagione curata da Ar Spettacoli di Alessandro Rossi, con la partnership di Carramusa Group, Mente Comica, ed il patrocinio del Comune di Tuscania. Per info su biglietti Ticketitalia.com, oppure Underground a Viterbo. La vendita è presso il botteghino del teatro il martedì, giovedì, sabato h.10-13; il mercoledì, il venerdì, sabato h.16-19 e due ore prima di ogni spettacolo.

Infoline 800912908 Tel.: 3939041725 – 335474640. Fb: https://www.facebook.com/arspettacoli

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da