25042017Headline:

Dove studiano i futuri chef italiani

Rossano Boscolo: "Ci vogliono sacrifici per fare questo mestiere, ma saranno ripagati"

Un momento dell'open day

Un momento dell’open day

Tra le principali eccellenze presenti nella Tuscia ce n’è una che forma i futuri chef italiani destinati alle migliori cucine di tutto il mondo, immersi in un paesaggio mozzafiato i giovani cuochi apprendono le basi essenziali per lavorare ad alti livelli in una cucina. Siamo al Campus Etoile Academy di Tuscania, dove i ragazzi apprendono gli insegnamenti di cucina da Rossano Boscolo, l’Academy si è trasferita qui nel 2010 ed è stata una delle prime realtà a formare le persone nel campo della gastronomia, qui si può scegliere tra due corsi: cucina e pasticceria, ma da aprile sarà attivo il nuovo corso di cucina “salutista e vegetariana”, una assoluta novità su tutto il territorio nazionale.

I corsi, della durata di 8 mesi, forniscono agli allievi gli insegnamenti base per lavorare nelle cucine di tutto il mondo, dalla semplice trattoria ai fornelli dei ristoranti stellati. Agli studenti vengono impartite lezioni teoriche, principalmente chimica e scienze, affiancate dalla pratica in cucina e assistiti da docenti professionisti e altamente qualificati. L’Etoile Academy è stata concepita come un vero e proprio campus della cucina, qui infatti ci sono, oltre alle cucine, gli alloggi per gli studenti, la biblioteca con rari testi di cucina e tutto quello che serve per formare gli chef del futuro. Sabato mattina il Campus ha aperto le sue porte per un open day che sarà ripetuto il 12 marzo, la giornata è servita per far capire agli aspiranti alunni cosa significa studiare qui, i giovani, infatti, sono stati coinvolti direttamente nella preparazione di un piatto con gli studenti e i docenti dell’Academy.

Lo chef Rossano Boscolo

Lo chef Rossano Boscolo

Rossano Boscolo, patron della struttura ha spiegato che: “Chi intraprende questo mestiere va incontro a molti sacrifici, ma con il tempo questi sacrifici sono sempre ripagati, quindi se si vuole affrontare questa professione bisogna farlo con la giusta motivazione e la migliore è la voglia di cucinare bene per i clienti ed essere felici di farlo, chi mangia al ristorante lo fa per il piacere di farlo e non per nutrirsi e basta, per quello uno si può cucinare qualcosa a casa, invece trasmettere questa felicità attraverso i piatti che si cucinano è l’obiettivo più grande a cui uno chef deve puntare”. Tanti sacrifici, dunque, ma che col tempo saranno ripagati, già perché questo è un settore che non ha risentito della crisi e ci sono sempre richieste di chef per ristoranti e alberghi, inoltre la riscoperta della cucina italiana nel resto del mondo ha ampliato le possibilità di lavoro anche all’estero, molti degli studenti dell’Etoile Academy, infatti, optano per lo stage in ristoranti all’estero. Una offerta davvero prestigiosa che adesso può essere accessibile a tutti, infatti è stato lanciato un concorso che assegnerà tre borse di studio ai vincitori. Partecipare è facile, basta mandare una ricetta all’Academy entro il 5 marzo tra le ricette pervenute ne saranno scelte 16 e gli autori saranno invitati a Tuscania per preparare i piatti proposti, tra questi saranno scelti tre fortunati che si aggiudicheranno una borsa di studio a testa per accedere ai tre corsi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da