26052017Headline:

Cubo festival, si parte con Landolfi e Morgan

Il 25 maggio una giornata omaggio e finale da non perdere con Marco Castoldi

Tommaso Landolfi

Tommaso Landolfi

Si aprirà il 25 maggio il Cubo Festival – Un borgo di libri con una giornata dedicata a Tommaso Landolfi. Nato a Pico il 9 agosto 1908 e deceduto a Ronciglione, dove si era trasferito con la figlia nell’ultimo anno della sua vita, l’8 luglio 1979. E’ stato uno scrittore, poeta, traduttore e glotteta italiano. Anche se poco noto al grande pubblico, complice la lingua estremamente ricercata e la poetica per certi versi assimilabile al Surrealismo, ma anche una sua certa distanza dalle tendenze letterarie italiane, sia prima sia dopo la seconda guerra mondiale, è considerato uno degli scrittori italiani di maggior rilievo del Novecento. Italo Calvino, nella sua Postfazione all’antologia del 1982, indica una parentela letteraria tra le opere di Landolfi e quelle degli scrittori francesi Jules Amédée Barbey d’Aurevilly e Auguste de Villiers de L’Isle-Adam, mentre Carlo Bo ha più volte dichiarato che Landolfi è il primo scrittore, dopo D’Annunzio, ad avere il dono di giocare con la lingua italiana e, di conseguenza, avere la capacità di manipolarla a proprio piacimento.

Tornando al Cubo Festival ad aprire la giornata il 25 maggio sarà la firma del gemellaggio da parte dei sindaci dei comuni di Pico e Ronciglione e l’intitolazione di una sala della Biblioteca di Ronciglione al grande scrittore. A seguire, nella splendida location di Piazza degli Angeli nel Borgo Medievale di Ronciglione, la conferenza “Tommaso Landolfi in molte parole tacque!”. Dal famoso aforisma di Tommaso Landolfi da lui scritto per essere inciso sulla sua tomba, prende spunto la conferenza curata dal professor Carlo Serafini dedicata al grande scrittore. Al calar della sera sarà proiettato, sui muri del Borgo Medievale, il video “Tommaso Landolfi un mistero in piena luce” realizzato da Serafini per la Rai.

Carlo Serafini è docente di Giornalismo culturale a La Sapienza – Università di Roma, e di Letteratura italiana contemporanea all’Università della Tuscia di Viterbo. Ha tenuto per sei anni corsi di scrittura all’Università de L’Aquila. Dottore di ricerca in Italianistica, è stato assegnista di ricerca all’Università per Stranieri di Perugia con un progetto sulle biblioteche d’autore. Ha pubblicato articoli e saggi sui maggiori autori del Novecento, concentrando l’attenzione in maniera particolare sui rapporti tra letteratura e teatro e tra letteratura e giornalismo.

Alle ore 21, presso Piazza degli Angeli, a chiudere la giornata dedicata a Landolfi, due grandi personaggi della cultura italiana e grandi fans di Tommaso Landolfi, Morgan e Enrico Ghezzi, parleranno del grande scrittore e dell’influenza che i suoi scritti hanno avuto nella loro professione. Ma questi non saranno gli unici appuntamenti della giornata. Il 25 maggio sarà anche il giorno dell’inaugurazione della Prima Fiera del Libro e dell’Editoria di Ronciglione con oltre 20 case editrici coinvolte che fino al 28 maggio saranno al festival con i loro libri e i loro autori.

Enrico Ghezzi

Enrico Ghezzi

Tra i protagonisti della giornata di giovedì 25 maggio, segnaliamo: lo scrittore Marco Cubeddu, uno dei protagonista dell’Ultimo Pechino express e redattore della rivista Nuovi Argomenti, con il suo libro Porno Killer; lo scrittore Giorgio Nisini, con un dibattito sulla sua narrativa e i suoi libri e in chiusura un concerto con la presentazione del nuovo disco DallAltraParteDellaLuna di Pippo Matino, uno dei più importanti bassisti elettrici europei, e Silvia Barba dedicato al grande Lucio Dalla.

Già dal 25 maggio sarà possibile partecipare agli aperitivi letterari in Piazza degli Angeli e in Piazza del Castello e la sera cenare sulla terrazza del borgo che si affaccia sul vallone del Rio Vicano a partire da 5 euro. Per scoprire il programma completo del festival basta visitare il sito web www.cubofestival.it o la pagina Facebook/Cubo Festival.

Il Cubo Festival Un Borgo di Libri è realizzato grazie al contributo della Regione Lazio ”Bando io leggo” e a quello del Comune di Ronciglione con il supporto dell’UnipolSai, Coop Unitirreno, Bcc di Ronciglione e Barbarano Romano e Fondazione Carivit. Il Festival aderisce al Maggio dei Libri, è patrocinato dalla Regione Lazio, dal Comune di Ronciglione e dal Garante dei detenuti del Lazio. Tutti gli eventi sono gratuiti.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da