15122017Headline:

“L’antica e nobile Avignone d’Italia”

La prima puntata de "I viaggi del cuore" nel capoluogo della Tuscia

Il numero di Famiglia Cristiana nel quale compare l'articolo su Viterbo

Il numero di Famiglia Cristiana nel quale compare l’articolo su Viterbo

La Tuscia è un’area ricca di attrazioni culturali, artistiche ed enogastronomiche di primo livello, ma allo stesso tempo, è anche un territorio con un grandissimo potenziale turistico inespresso. Nonostante oggi – complice anche la volontà di trovare una soluzione alla crisi –  si stia iniziando a comprendere l’importanza degli investimenti in ambito di marketing territoriale, la città dei papi non riceve ancora l’importanza che merita nell’ambito del turismo.

Fortunatamente però, pare che sotto questo aspetto qualcosa si stia muovendo: Viterbo infatti compare sempre più spesso nei principali media nazionali. L’ultimo caso riguarda Famiglia Cristiana che nell’ambito della nuova rubrica intitolata “I viaggi del cuore” ha scelto di dedicare la prima puntata proprio al capoluogo della Tuscia. Nel numero uscito il 14 maggio infatti, il settimanale cattolico ha pubblicato un corposo inserto di tre pagine alla descrizione delle bellezze di quella che ha definito “l’antica e nobile Avignone d’Italia”.

“L’Avignone d’Italia, la Città dei Papi come viene chiamata, fonde la sua tradizione etrusca con lo splendore delle corti e la vivacità naturale” scrive nel suo articolo Annachiara Valle. La giornalista, oltre a raccontare l’affascinante aneddoto dello storico Conclave, parla di una città: “accogliente e piena di sorprese. Anche senza cartina non ci si perde e qualunque percorso si decida di fare, la conformazione delle strade porta inevitabilmente ai due gioielli che le danno l’identità: il Palazzo dei Papi, appunto, con l’annessa cattedrale che conserva l’originale tetto in legno, e il monastero di Santa Rosa, dove è conservato il corpo incorrotto della ragazza patrona della città”.

San Pellegrino a Viterbo

San Pellegrino a Viterbo

Anche il trasporto della macchina di Santa Rosa viene descritto in termini entusiastici: “Uno spettacolo commovente al quale partecipa l’intera città – scrive l’autrice del pezzo Annachiara Valle – di sera, con le luci della macchina visibili da ogni dove e con i facchini di Santa Rosa, i viterbesi diventano un’unica famiglia. E i turisti, fra resti etruschi, palazzi medievali e bancarelle con la porchetta, si sentono a casa”.

Famiglia Cristiana è un settimanale con una tiratura di circa 500 mila copie all’anno, che rappresenta quindi un’altra grande vetrina per la città e le sue bellezze. Viterbo e la Tuscia non avranno forse l’interesse mediatico che invece possiede la regione della Provenza, ma è solo con tante e continue iniziative, come questa di Famiglia Cristiana, che lentamente, si riuscirà a creare nella mente dei visitatori quel famoso valore, animato ed inanimato, realmente utile a convincere tutti che anche l’Italia ha la sua Avignone.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da