12042021Headline:

Il Flauto Magico apre Tramonti a Ferento

L'appuntamento è fissato per domenica 16 luglio

L'anfiteatro di Ferento

L’anfiteatro di Ferento

“ll Flauto magico” di W. A. Mozart, nella versione Opera-in-Tasca di OperaExtravaganza, prodotto nell’ambito del progetto internazionale “Adotta un Teatro” a cura del presidente Susanna Ohtonen apre, domenica 16 luglio, alle ore 19, “Tramonti a Ferento”.

L’immortale favola del capolavoro mozartiano, con la sua galleria di straordinari personaggi – Tamino e Pamina, La Regina della Notte e Sarastro, Papageno e Papagena. Monostato e le Tre Dame è narrata abilmente dall’attore Angelo Tanzi, – curatore anche dei movimenti scenici – che si  dipana tra simbologie massoniche e magia favolistica.  La vicenda si svolge nell’antico Egitto; caratterizzata da un’alternanza di riferimenti al giorno e alla notte, si sviluppa lungo un graduale passaggio dalle tenebre dell’inganno e della superstizione, verso la luce della sapienza solare, al quale corrisponde un progressivo capovolgimento di prospettiva nel ruolo dei buoni e dei malvagi, i cui poli contrapposti sono rappresentati da Sarastro e dalla Regina della Notte, Astrifiammante.

Il cast comprende cantanti giovani ma già in possesso di qualità di assoluto rilievo, provenienti dal Laboratorio Papageno di OperaExtravaganza – Maria Rita Combattelli, Lucia Filaci, Sabina Galizia, Arabella Kramer, Maela Nicoletti – al fianco di eccellenti professionisti di provata esperienza – Raffaella Baioni, Lorenzo Bartolucci, Rudolph Hupperts, Heikki Orama, Stefano Osbat. Le scene, disegnate da Isabel Pascolo, danno libero campo alla fantasia e al fascino senza tempo della favola. L’orchestra Ensemble del Tritono, capace di restituire le sonorità dell’incomparabile partitura mozartiana, è  diretta dal maestro Luigi De Filippi.

Lo spettacolo sarà preceduto dalla visita all’area archeologica.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da