12042021Headline:

Zaha Hadid e l’Italia: un rapporto d’amore

Fashion mood

 

Lei, Zaha Hadid è una delle figure più importanti dei nostri tempi. Architetto e designer irachena, è scomparsa un anno fa lasciando un grande patrimonio di cultura e bellezza.

E così una delle sue progettazioni, il museo MAXXI di Roma ha deciso di racchiudere in una mostra tutto il suo amore per l’Italia e tutto il fascino e lo splendore che ha generato per il nostro Paese.

Si viene a raccontare una storia, una storia durata anni, una storia d’amore e passione. Amore per un paese che non era il suo ma amava follemente e una passione per un lavoro che l’ha portata al successo.

La mostra “L’Italia di Zaha Hadid” andrà in scena dal 23 giugno 2017 al 14 gennaio 2018 e presenta progetti e opere uniche e di sperimentazione: dai modelli tridimensionali fino alle rappresentazioni con l’utilizzo di nuove tecnologie.

La volontà di creare questa unione e di renderla un progetto concreto nasce dalla collaborazione con Zaha Hadid Design, Zaha Hadid Architects e Fondazione Zaha Hadid.

La creazione del MAXXI non è l’unica “alleanza” tra Zaha e l’Italia, ma negli anni ce ne sono state tantissime che avevano un unico, comune obiettivo: la bellezza.

Tra le principali opere: il Terminal Marittimo di Salerno, il Messner Mountain Museum a Plan de Corones, il progetto City Life a Milano.

E il suo contributo non si è fermato qui ma ha toccato diversi ambiti, oltre all’architettura, anche il design e la moda. Curò l’ideazione di alcune boutique e collaborò con firme celebri della moda italiana.

Nel 2013 diede vita a una nuova versione della Peekaboo, una delle iconiche borse di casa Fendi. La borsa assolutamente esclusiva fu disegnata per un evento di beneficenza.

Nel 2015 collaborò con la Maison Bulgari per la rivisitazione dell’anello B.zero1. Una creazione unica dal design audace e sorprendente.

Il suo nome riecheggia oggi come una leggenda. Zaha Hadid era una visionaria, uno degli architetti più influenti del nostro tempo, una donna piena di creatività e forza.

E l’Italia non poteva che renderle omaggio per esaltare la sua potenza e la sua passione. Una fusione quella tra Zaha Hadid e il nostro Paese che ha generato capolavori unici, innovativi e rivoluzionari.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da