21082017Headline:

Avete mai ricevuto un messaggio in bottiglia?

In bocca al coccodrillo

 

Come molti di voi, anche il coccodrillo è in vacanza questa settimana e ha scelto come meta il mare. Siccome sa di essere diventato famoso tra i personaggi delle favole, ha scelto di non rivelare la sua destinazione e di rifugiarsi in un posto sconosciuto. Fino all’altro giorno era certo che nessun protagonista uscito dalla penna di uno scrittore avrebbe potuto trovarlo! Ma è proprio quando meno ce lo si aspetta che arrivano le sorprese. Come vi dicevo, fino all’altro giorno il coccodrillo se ne stava sdraiato al sole e si godeva con somma beatitudine qualche nuotata (anche se l’acqua salata non è ovviamente la sua preferita), si concedeva lunghe passeggiate sul bagnasciuga e si lasciava cullare alla sera dal ritmo lento e inesorabile delle onde. Ed è con le onde del mare che un nuovo libro per bambini è giunto tra le fauci curiose e bibliovore del nostro amico.

L’altra sera, un leggero tintinnio ha risvegliato il coccodrillo dal torpore del primo sonno e lo ha condotto sulla spiaggia. Ad attenderlo una grande bottiglia al cui interno era avvolto il libro di cui stiamo per parlarvi. Non vi stupirete dunque se il titolo è “Il postino dei messaggi in bottiglia”. Dimenticate avventure frenetiche e ricche di suspense e permettete alla vostra parte più delicata e poetica di farsi coccolare da una storia che è emozione allo stato puro. Michelle Cuevas e Erin E. Stead ci conducono nel mondo dei sogni: tutti noi desideriamo ardentemente che in riva al mare giunga una bottiglia che contiene un messaggio speciale indirizzato proprio al nostro cuore. Sarebbe magnifico per una volta diventare protagonisti assoluti di una storia che ci giunge tra le mani sotto forma di lettera  inserita apposta all’interno di una bottiglia e lasciata fluttuare in mare. Del resto, le cose che ci appartengono trovano sempre il modo di tornare a noi. E ciò vale a maggior ragione per un messaggio. Nel libro si parla di chi si occupa proprio di questo mestiere ma, attenzione!, il postino che è anche il protagonista è l’unico a non avere un nome. Del resto, a che dovrebbe servirgli? Il suo compito è di imbottigliare messaggi e farli arrivare in maniera del tutto inaspettata al giusto destinatario. Ogni giorno ripete sempre con amore le stesse operazioni e ogni giorno gioisce dell’avvenuto recapito della missiva. I sogni degli altri diventano in parte suoi, è un eroe in piccolo che silenziosamente salva rapporti, relazioni, amicizie, famiglie, amori. Nulla lo rende più felice.

Ma anche per il postino c’è un ma. Tutti ricevono un messaggio su misura all’interno di una bottiglia. Perché mai questa fortunata sorte non è toccata a lui? Un giorno in effetti una lettera arriva: si parla di una meravigliosa festa in riva al mare, di un appuntamento con lo straordinario e il magico. Il postino subito si mette alla ricerca del destinatario e per la prima volta in vita sua fa qualcosa che non ha mai fatto: va oltre il suo lavoro di portatore di sogni e diventa ricercatore ed esploratore perché sa che un mittente attenderà ansioso in riva al mare chi ha letto il messaggio. Ma il giusto destinatario non si trova. Che cosa fare allora? Il postino non può immaginare qualcuno che aspetta invano un altro e decide allora di partecipare alla festa. Ora vi chiediamo di fare silenzio e di dare spazio solo alla voce del vostro cuore; vi condurrà alla più magica delle feste a cui abbiate partecipato: le stelle marine danzano sulle acque, le candele accese giocano tra loro sulle onde, le stelle del cielo sembrano rispecchiarsi sulla superficie del mare. La spiaggia è decorata di alghe gentili, il profumo salmastro si diffonde con delicatezza nell’aria. Il postino è lì, con un gruzzolo di conchigliette in mano a mo’ di mazzetto di fiori, pronto per essere regalato a qualcuno. E la vera sorpresa bussa alle spalle del postino.

Quando il nostro lavoro è molto più di un semplice lavoro ed è svolto con amore, allora altro amore è destinato a far ritorno nella nostra vita come una grande eco di messaggi inviati e desideri esauditi. Non possiamo svelarvi il finale della storia che vi abbiamo raccontato – sarebbe un’imperdonabile scorrettezza – ma vi invitiamo a partecipare alla vostra festa sulla spiaggia. Ogni giorno osserviamo gli altri, vediamo i loro messaggi in bottiglia, crediamo di essere solo osservatori e ci preoccupiamo più della realizzazione dei desideri altrui che della festa in riva al mare organizzata per noi. Quindi cosa state aspettando? Siate anche voi postini dei messaggi in bottiglia!

Il postino dei messaggi in bottiglia
Michelle Cuevas e Erin E. Stead
Babalibri

Consigliato ai bambini dai 6 agli 8 anni e a chi, seduto in riva al mare, aspetta il suo messaggio in bottiglia.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da