11122017Headline:

Si infiamma la vicenda Cotral

''Sono inaccettabili i disagi per gli studenti pendolari''

Il terminal del Cotral al Riello

Si ritorna sulla questione Cotral, ricominciano i disagi anche nella provincia di Viterbo. “Come sempre, con l’inizio dell’anno scolastico tornano i disagi per gli studenti che utilizzano i mezzi Cotral. Ogni anno si ripetono gli stessi disservizi. Numero di autobus insufficienti e stracolmi: per gli utenti viaggiare e’ veramente un’odissea, come viene riportato dalla stampa e dalle segnalazioni della stessa cittadinanza, comprensibilmente insoddisfatta. Anche in questa occasione, le amministrazioni locali sono costrette a scrivere  all’azienda e alla Regione. Nel caso specifico, in provincia di Roma il comune di Artena ha convocato una riunione per la prossima settimana, alla quale sono stati invitati i sindaci di Velletri, Valmontone, Colleferro, Lariano e la presidente di Cotral, proprio per comprendere a fondo le varie criticità e trovare una soluzione.

Per non parlare poi della situazione in provincia di Viterbo: dopo la lettera del sindaco di Acquapendente nei giorni scorsi, adesso e’ il primo cittadino di Montalto di Castro a rivolgersi alla regione e a Cotral poiché le problematiche, purtroppo, riguardano tutta la Tuscia. Corse soppresse, ritardi e bus affollati, con i ragazzi che sia all’andata che al ritorno devono convivere con pesanti difficoltà. E sono molti i comuni ad essere penalizzati, pensiamo anche ai giovani di Soriano nel Cimino, Bassano Romano. Ma, sostanzialmente, i problemi riguardano un po’ tutto il viterbese. Questo evidenzia la totale mancanza di programmazione da parte della societa’, che continua a non tener conto delle esigenze dell’utenza, che paga il ticket o l’abbonamento per un servizio inefficiente. Presenteremo in questi giorni anche una interrogazione per sapere quante corse siano state tagliate, e soprattutto per capire come si intenda risolvere una situazione davvero grave. E’ inaccettabile che la Regione e l’azienda non siano in grado di prevenire minimamente questi disagi, visto che passano gli anni ma i disservizi sono sempre gli stessi”

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da