23052019Headline:

Tre Comuni non riescono a formare una sola classe per la prima media

I ragazzi saranno costretti a recarsi a Grotte di Castro

Un panorama di Gradoli

Un panorama di Gradoli

Sono iniziate le scuole nella Tuscia e gli studenti, muniti di libri e quaderni, sono tornati tra i banchi ritrovando compagni e insegnanti. Ma per alcuni di loro il primo squillo della campanella quest’anno ha portato tantissime novità e radicali cambiamenti come è successo ai ragazzi di Gradoli, Latera e San Lorenzo Nuovo. Pur proveniendo dai tre Comuni dell’Alta Tuscia gli studenti, che frequenteranno la prima media, non hanno raggiunto un numero sufficiente per la formazione di una sola classe e per queste ragioni sono stati trasferiti al primo istituto scolastico più vicino, quello di Grotte di Castro.

2 da Latera e 7 da Gradoli per un totale di 9 alunni, troppo pochi per formare una classe nonostante l’insistenza dei sindaci dei due Comuni che collaborano da anni proprio dal punto di vista scolastico dato che i loro giovani frequentano tutti la scuola di Gradoli quando, dal 2009, quella di Latera è stata chiusa.

Latera

Latera

”Abbiamo tentato in ogni modo di non far trasferire i nostri studenti in un altro Comune – spiega il primo cittadino di Gradoli Luigi Buzi -. Lettere e richieste inviate in Provincia, Regione e al Miur che ha niente però sono servite perché i numeri, secondo la legge vigente, per la formazione di una classe non ci sono. Quindi i nostri frequenteranno la prima media a Grotte di Castro”.

Per loro perciò è riservato un servizio ”speciale” di scuolabus che li andrà a prendere sotto casa e li accompagnerà ogni mattina a scuola. ”L’istruzione è un bene primario di cui non si può fare a meno – dice il sindaco di Latera, Francesco Di Biagi – quindi garantiamo il servizio di scuolabus per i nostri alunni”.

Una veduta di San Lorenzo Nuovo dall'alto

Una veduta di San Lorenzo Nuovo dall’alto

E le spese per il pullmino sono divise a metà tra i due Comuni: ”Latera si occupa di accompagnare i ragazzi a scuola – prosegue Buzi -, noi di Gradoli di andarli a riprendere. La collaborazione tra le due amministrazioni è molto forte e consolidata. Siamo sempre di comune accordo infatti per quanti riguarda l’istruzione dei nostri ragazzi e in questo momento facciamo tutto ciò che è a noi possibile per garantire un servizio utile a rendere questa situazione più agevole e migliore possibile per i ragazzi e le loro famiglie”.

La stessa sorte poi è toccata inoltre agli alunni della prima media di San Lorenzo Nuovo. Anche per loro infatti, in un numero inferiore di dieci, è stato deciso il trasferimento presso la scuola di Grotte di Castro. ”Ora sono state istituite due classi della prima media – aggiunge Di Biagi -, una sezione da 22 studenti e un’altra da 23”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da