24052019Headline:

“Personaggi e testimonianze polacche in Italia”

Sabato la conferenza internazionale al museo della navigazione di Capodimonte

CapodimonteCon il patrocinio dell’Ambasciata Polacca di Roma e del Comune di Capodimonte, in collaborazione con l’Istituto Polacco di Roma e la Parrocchia S.Maria Assunta di Capodimonte, sabato 28 ottobre alle ore 16.00 in viale Regina Margherita presso il Museo della Navigazione nelle Acque Interne (Sala Fanelli) si terrà la conferenza “Personaggi e testimonianze polacche in Italia: da Stanislao Poniatowski ai giorni nostri “.

I relatori sono: Marta Zielińska – Śliwka, incaricato d’affari ai., ambasciata di Polonia in Italia; don Dante  Villanueva Daylusan, parroco di Sant’Andrea in Viterbo, già parroco di Capodimonte; Felicita Menghini, professoressa, storica della città di Capodimonte; Agnieszka Bender, direttore dell’istituto polacco di Cultura in Roma.

Moderatore: Costantino Moretti, analista internazionale.

Stanislao, principe polacco membro della famiglia Poniatowski, era il nipote dell’ultimo Re di Polonia e Granduca di Lituania, Stanislao II, che vedeva in lui un possibile successore.

Dopo le spartizioni della Polonia che posero fine all’esistenza della Confederazione Polacco-Lituana, Stanisłao Poniatowski si trasferì in Italia, vivendo molti anni a Roma, per poi stabilirsi nel 1822 a Firenze allora capitale del Granducato di Toscana, che diventò la sua patria elettiva.

Fece costruire il palazzo che prende il suo nome in piazza della Rocca a Capodimonte.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da