16122017Headline:

Spese e pagamenti: il futuro è “cashless”

Internet, in particolare, è una costante nella nostra vita

Negli ultimi tempi si è assistito a un sempre più crescente sviluppo tecnologico che ha cambiato inevitabilmente la nostra quotidianità, soprattutto per quanto riguarda i vari metodi di pagamento. È sempre meno diffusa infatti, la modalità di pagamento in contanti, perché oggigiorno è incrementata la possibilità di pagare con carta di credito nei negozi, oppure direttamente online quando si acquista presso degli e-store, rendendo incredibilmente obsoleta la pratica di pagare in contanti, specialmente quando la somma da versare è piuttosto importante.

Internet, in particolare, è una costante nella nostra vita. Qualsiasi cosa, ormai, passa attraverso il web: notizie, musica, film, shopping, giochi, relazioni sociali e altro ancora. Risulta chiaro quindi che il pagamento in contanti sia un mezzo totalmente estraneo alla realtà online. Rare sono le eccezioni, ormai, nelle quali si possono usare i contanti per un acquisto fatto online: un esempio sono le modalità di pagamento alla consegna, che tuttavia sono ormai desuete nella maggior parte degli e-store, oppure quando si ordina qualcosa a domicilio, come il cibo.
Addirittura ormai ci sono delle attività o delle operazioni che in nessun caso prevedono l’uso di contanti. È questo il caso dei siti di gioco online, dove si possono svolgere facilmente delle giocate esclusivamente con carta di credito o prepagata.

I vantaggi del pagamento non in contanti sono molteplici, in primis quello della comodità, pagare con una modalità “cashless” consente di non dover girare con troppe banconote o monete nel portafogli, specialmente quando pagando una piccola somma con una banconota di grosso taglio, il resto che ne deriva è decisamente ingombrante e molto spesso pesante.
Quando si viaggia, specialmente all’estero nei paesi extraeuropei, pagare solamente in contanti prevede che si debba fare necessariamente il cambio della moneta presso le banche o gli sportelli autorizzati, pratica totalmente inesistente con il pagamento cashless, in quanto la conversione del conio avviene automaticamente nel momento dell’acquisto.
Altro importante vantaggio, inoltre, è l’avere costantemente la somma necessaria per poter pagare. Molto spesso, infatti, capita che i contanti non siano sufficienti nel momento dell’acquisto in cassa e quindi bisogna vedersi costretti a rinunciare a qualcosa perché non si ha con sé abbastanza denaro per pagare tutto. Con il pagamento cashless, questa fastidiosissima situazione viene sicuramente evitata e può presentarsi solamente se l’ammontare del conto stesso non è abbastanza per poter pagare una determinata cifra.
Concludendo, il pagamento con carta sicuramente è un’opzione che andrà sempre più per la maggiore nel nostro futuro, vista la comodità ad essa associata, anche se molti punti vendita purtroppo ancora non sono attrezzati per questa modalità di pagamento. Altresì è anche vero che, per chi è abituato ad usare i contanti, tener traccia delle proprie uscite risulta essere impegnativo in quanto non ci si rende conto delle cifre spese.
Spezzando una lancia a favore del caro vecchio metodo di pagamento in contanti, c’è da dire infine che in caso di emergenza, la classica banconota è la risorsa più versatile che si possa avere.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da