16122017Headline:

Olio extravergine tra storia, cultura e territorio

A Canino la XLV assemblea nazionale delle Città dell'Olio con i delegati delle oltre 320 Comuni

 

Olio extravergine d'oliva

Olio extravergine d’oliva

L’olio extravergine è il prodotto di eccellenza che meglio riesce a coniugare storia, cultura e territorio. E’ questo il messaggio che l’Associazione Città dell’Olio lancerà in occasione della sua XLV Assemblea Nazionale che avrà luogo a Canino sabato 9 dicembre.

L’evento promosso da Regione Lazio, Arsial, Comune di Canino e Strade dell’Olio in collaborazione con le Città dell’Olio attraverso il coordinamento regionale, porterà nella città in provincia di Viterbo i delegati delle 325 Città dell’Olio presenti in Italia e sarà l’occasione per riflettere sulle strategie e le opportunità di valorizzazione dell’olio extravergine, a partire dalle produzioni tipiche del Lazio. Durante il convegno che inizierà alle 9.30 presso il Teatro Comunale interverranno Enrico Lupi, Presidente Associazione nazionale Città dell’Olio, Lina Novelli Sindaco di Canino, Marco Marinangeli Coordinatore Regionale Città dell’Olio Lazio e Domenico Merlani, Presidente CCIAA Viterbo.

Spazio poi alle relazioni degli esperti Carlo Cambi, esperto marketing del territorio e agroalimentare che interverrà sul tema “Dal paesaggio al turismo, l’ulivo (e l’olio) moltiplicatore di valore”, cercando di rispondere ad una domanda molto complessa e cioè: in questo momento quale scelta è più giusto fare in olivicoltura, produrre a valore o produrre a prezzo? L’intervento di Antonio Rosati, Amministratore Unico ARSIAL Lazio su “Promozione dell’olio extra vergine laziale – politiche e strategie da mettere in campo”, invece ci permetterà di ragionare sulla necessità di cooperare per competere, in un ottica sinergica che permetta alle tante realtà di piccole e medie imprese del Lazio con il supporto delle Istituzioni di affermarsi nei mercati internazionali.

Di qualità del cibo e qualità dell’ambiente, si parlerà con il giornalista enogastronomico Stefano Polacchi che ci aiuterà a capire se e come la cultura dell’extravergine può aiutare il territorio e la sua economia. Infine David Granieri, Presidente Unaprol fotograferà le opportunità di mercato olio extravergine e le prospettive per l’olio evo laziale, in una dimensione internazionale, dove cresce la domanda e le imprese olivicole devono farvi fronte, puntando sulla unicità del made in Italy. Il convegno moderato da Antonio Balenzano Direttore dell’Associazione nazionale Città dell’Olio, si concluderà con gli interventi dell’on. Alessandra Terrosi della Commissione Agricoltura, dell’on. Alessandro Mazzoli della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici e le conclusioni di Enrico Lupi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da