22112019Headline:

Lucciole di Orte: assolte le due nigeriane

Non c'è certezza che non si tratti di scambio di persona

aula-di-tribunaleLitigavano per la piazzola di prostituzione ubicata tra Gallese e Orte: due giovani africane sono finite sotto processo. L’accusa è quella di tentato omicidio e tentata estorsione ai danni di altre due ragazze di origine romena, una delle quali minorenne e priva di conoscenza della lingua italiana. Dall’inizio, gli avvocati della difesa hanno puntato sullo scambio di persone chiedendo l’assoluzione. E così è stato.

Proprio ieri, al tribunale di Viterbo, è stata data lettura della sentenza: assolte entrambe le ragazze perchè il fatto non sussiste. I fatti che costituiscono il processo si sono presentati nel lontano 2011: le due nigeriane chiesero l’affitto, pari a 500 euro al giorno, della ”loro” piazzola alle due lucciole dell’est.

Al rifiuto, sarebbero arrivate forti minacce con un ombrello e un coltello che non sono mai stati ritrovati. Dopo svariati tentativi di chiamata alle due romene, resesi irreperibili, il processo è andato avanti fino all’arrivo dell’assoluzione. Nessuna replica nella giornata di ieri, ma solo la lettura della sentenza da parte del giudice Gaetano Mautone.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da