17022018Headline:

Spaccò il setto nasale al padre, disposta la perizia psichiatrica

Il giovane, arrestato e processato per direttissima, ha il divieto di avvicinamento a casa

Spaccò il setto nasale al padre con un pugno a seguito di una feroce litigata. Ora per quell’episodio, il giovane G.B. classe 1991, è stato allontanato da casa – con il divieto di avvicinamento disposto dal giudice – e dovrà affrontare un processo per lesioni.

Ieri, di fronte al giudice monocratico Giacomo Autizi, la seconda udienza dopo l’arresto dello scorso 9 novembre.

Per il ragazzo, residente a Montefiascone, è stata disposta la perizia psichiatrica. La dottoressa Cristiana Morera dovrà incontrarlo per capire se il 27enne fosse capace di intendere e di volere al momento dell’aggressione e se sia in grado di seguire coscientemente il processo in cui è imputato.

Si incontreranno tra una manciata di giorni a Montefiascone, dove il ragazzo è recluso agli arresti domiciliari per questioni legate allo spaccio e al consumo di droga.

Quanto al processo per lesioni si tornerà in aula a maggio per analizzare la relazione e le conclusioni a cui sarà giunta la dottoressa Morera.

Intanto per lui, l’avvocato Guido Conticelli, ha optato per un rito abbreviato secco.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da