14122018Headline:

A Viterbo è passione roulette

 

Con la crescente diffusione dei casinò online su Internet e fruibili da qualsiasi dispositivo collegato alla rete, ogni persona non deve più spostarsi di casa per puntare d’azzardo e così c’è la possibilità di poter giocare scegliendo soltanto a seconda soltanto delle proprie preferenze personali. Alcune società specializzate hanno dunque scoperto che nel viterbese il gradimento nei confronti della roulette sia decisamente al di sopra della media rispetto a tutto il resto d’Italia.

Difficile capire esattamente perché nella nostra Viterbo ci sia maggiore passione rispetto ad altre zone per la pallina bianca che gira, ma senza ombra di dubbio il fascino della roulette è veramente senza tempo.

Sin dai tempi dell’Antica Grecia e dell’Impero Romano, ci sono state alcune forme rudimentali di questo gioco ma è nel diciassettesimo secolo che nasce in Francia (ecco la ragione del suo nome…) la roulette per come lo conosciamo.

Nel corso dei tre secoli la roulette ha conosciuto alcune “variazioni sul tema” basate ad esempio sulla presenza o meno del doppio zero. Ecco dunque che oggi conosciamo la roulette europea ed americana o più recentemente (parliamo del 2004) la variante californiana che invece della pallina utilizza delle carte. Una sorta di vera e propria blasfemia per chi ama il gioco tradizionale ma come dice la saggezza popolare il mondo è bello perché… è vario!

Certo è però che la roulette tradizionale ha un fascino incredibile, quasi magnetico. Ovviamente entrare in un casinò sfarzoso ed elegante in Italia o all’estero (tantissimi almeno una volta nella vita vorrebbero andare a Las Vegas…) ha sicuramente molto più glamour ma anche online sempre più siti specializzati tentano di riprodurre almeno parzialmente la stessa atmosfera con sessioni di gioco in cui c’è la presenza di un croupier in carne ed ossa che gestisce il gioco. Queste sessioni a volte vengono anche trasmesse in diretta TV sul satellite o su un canale del digitale terreste per aumentare l’appeal ed il coinvolgimento del giocatore.

Ad aumentare il fascino senza tempo della roulette, sicuramente ha pure svolto un ruolo fondamentale il cinema. Una delle scene più viste e apprezzate della settimana arte rimane quella proprio quella della roulette in Casablanca, il film del 1942 che ancora oggi viene considerate una delle più belle pellicole nella storia.

E a proposito di cinema, è di pubblico dominio il fatto che lo 007 più affascinante di tutti i tempi, Sean Connery, sia un incallito giocatore di roulette. Forse non tutti sanno però che nel 1967 era in Italia per girare un film. Una sera andò a giocare in un casinò e puntando sempre sul suo numero fortunato, il 17, riuscì a conquistare la vincita record per quei tempi di 15 milioni delle vecchie lire.

Nella fiction cinematografica anche James Bond era un abituale frequentatore di casinò ed in particolare del tavolo della roulette tanto che tra la tante strategie adottate per cercare di sbancare il banco, una è stata intitolata “ad honorem” proprio al mitico personaggio nato dalla creatività dello scrittore britannico Ian Fleming ben 65 anni fa.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da