06082020Headline:

Sky in città, riflettori sulla cattedrale

C'è ancora mistero intorno alla tomba del papa

Il palazzo dei Papi vive da ieri dentro l’obiettivo delle telecamere di Sky. Dalla scorsa mattinata infatti, una troupe della nota emittente televisiva composta da giornalisti e operatori è arrivata nel capoluogo della Tuscia per lavorare su un servizio dedicato alla ristrutturazione della cattedrale e ad Alessandro IV.

Quello della scomparsa della tomba del papa è un vero e proprio giallo. Una complessa indagine geofisica ha infatti svelato la presenza di una serie di cripte, tombe e cunicoli sotto il palazzo dei papi, la piazza antistante e la cattedrale di san Lorenzo. E proprio in quell’area, secondo alcune labili testimonianze, sarebbe stato sepolto Alessandro IV. Non è quindi escluso che i suoi resti si trovino da qualche parte in quel dedalo sotterraneo e inesplorato, di cui nessuno aveva più memoria.

Avvalendosi della collaborazione e degli studi svolti dall’archeologo spagnolo Alberto Pichardo, l’equipe di Sky tra ieri e oggi svolgerà anche delle sensazionali riprese aeree sulla zona grazie all’uso di appositi droni.

Seppur poco conosciuta dal pubblico, la figura di Alessandro IV è molto importante per la storia viterbese, dato che fu grazie a lui che Viterbo prese il nome di città dei papi. Egli fu il primo papa a far trasferire la sede pontificia da Roma a Viterbo nel 1257. Un evento di portata storica che, tra l’altro, portò alla costruzione del celebre palazzo dei papi, divenuto poi un simbolo. Per oltre un ventennio rese la città ricca, potente e riverita. Sempre ad Alessandro IV si deve la tradizione del trasporto della Macchina di santa Rosa, che trae origine dalla traslazione del corpo della santa dal cimitero di Santa Maria in Poggio alla basilica che oggi porta il suo nome, disposto dal pontefice.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da