20062019Headline:

Curiosità: il Sesterzio di Traiano ritorna a casa grazie al crowdfounding

Grazie al lavoro della comunità di Fiumicino, in particolare del sindaco Esterino Montino e delle associazioni dei cittadini, il famoso sesterzio di Traiano è tornato a casa. È successo lo scorso 4 aprile, in occasione delle celebrazioni per il 26esimo anniversario della fondazione del Comune di Fiumicino, quando il raro sesterzio raffigurante l’imperatore e il Porto esagonale è tornato nella città di Fiumicino, esattamente 1900 anni dopo la morte dell’imperatore romano.

Lo scorso ottobre la preziosa moneta, perfettamente conservata , dopo aver fatto parte per anni di una collezione privata era finita in un’asta di Zurigo ma grazie a un accordo raggiunto con il titolare della Casa d’Aste – tutti i protagonisti dell’operazione lo hanno ringraziato pubblicamente – era stato ritirato dalla vendita in favore del Comune per permettere la raccolta dei fondi (in termini tecnici un’opzione sull’acquisto per una somma di circa 20 mila euro ormai quasi del tutto raggiunta) anche in relazione alla ricorrenza dei 1900 anni dalla morte dell’Optimus Princeps.

Il Sesterzio di Traiano è stato esposto in una teca, realizzata dall’architetto Aureli, presso l’Oasi di Porto, in presenza del sindaco Esterino Montino, dell’assessore alla scuola Paolo Calicchio, del geologo e ricercatore Mario Tozzi testimonial dell’iniziativa, di esperti nel settore della numismatica, studiosi di storia romana ed autorità civili, militari e religiose.

Molto soddisfatto il sindaco Esterino Montino che è stato in grado di raggiungere l’obiettivo dopo mesi di impegno grazie all’iniziativa dell’assessore Calicchio, appassionato di archeologia e numismatica e all’intervento della Pro Loco di Fiumicino che ha promosso e realizzato una raccolta fondi riuscendo nell’impresa di riportare a casa la rara moneta messa all’asta in Svizzera. In questi mesi la campagna di raccolta fondi ‘Riportiamo Traiano a casa’ ha coinvolto un’intera città : dai privati cittadini ai tornei di calcetto, dagli sponsor alle varie associazioni, ognuno ha fatto la propria parte in questa bella pagina di crowdfounding ‘civico’.

Il grande bacino esagonale che comunicava con il Tevere e con il Porto di Claudio mediante la Fossa Traiana che è l’odierno canale di Fiumicino, oggi meta di numerosi turisti e visitatori, rappresenta un pezzo di storia importante di questo territorio.

Grazie all’impegno dei cittadini di Fiumicino è stato, dunque, riportare in città uno dei simboli di Fiumicino ed emblema di un territorio fatto di straordinarie ricchezze archeologiche, storiche e naturalistiche.

L’obiettivo è quello di organizzare un tout per la città di Fiumicino, in modo da far conoscere ed apprezzare il Sesterzio di Traiano ai cittadini e agli studenti.

La moneta è uno dei rari elementi che racconta una fotografia dell’architettura del Porto di Traiano costruito su indicazione dell’imperatore da Apollodoro di Damasco, genio artistico dell’antichità romana. Una bella pagina di cultura e di sociale scritta dall’intera comunità di Fiumicino che, grazie alla collaborazione di diversi enti, ha permesso di riportare a casa il famoso ed antico Sesterzio di Traiano.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da