23092018Headline:

“Marta tra le stelle” tra scienza e enocultura

La manifestazione avrà luogo oggi fino alla mezzanotte alla Torre dell'Orologio

Una veduta di Marta

Una veduta di Marta

La Rete di Imprese Visit Marta, nata con l’obiettivo di rilanciare turisticamente e culturalmente il territorio, attraverso la valorizzazione delle proprie bellezze storiche e dei propri prodotti, presenta il suo primo evento organizzato in collaborazione con la Proloco e la Protezione Civile  di Marta  e con il Grag (gruppo astrofili di Tarquinia Galileo Galilei ), con il patrocinio del Comune di Marta, della Uil Scuola di Viterbo e del Cat. Una giornata interamente dedicata all’osservazione astronomica accompagnata dalla degustazione e vendita dei prodotti locali.

Il Grag metterà a disposizione dei visitatori i propri telescopi accompagnandoli in un bellissimo “viaggio” tra le bellezze del cosmo, con osservazioni solari dalle 11 al tramonto. Dalle 21:00 osservazione astronomica notturna, Luna, Venere, Giove con i suoi satelliti principali e alle 23:00 transito della Grande Macchia Rossa sul gigante gassoso.

L’evento avrà luogo nel piazzale della Torre dell’Orologio, splendida terrazza che si affaccia sul Lago di Bolsena, offrendo un panorama mozzafiato. Per l’occasione La Torre si trasformerà in un “museo” ospitando la I mostra fotografica “fotografiamo il nostro cielo” organizzata dalla rete Visit Marta in collaborazione con il Grag e il centro Bibliotecario del lago di Bolsena.

Inoltre, l’evento si inserisce nella X edizione VisiTuscia, una manifestazione nata con lo scopo di promuovere e commercializzare il prodotto turistico della provincia di Viterbo. Verso le 19:00 giornalisti della stampa specializzata e di settore (in ambito turistico ed enogastronomico) incontreranno i produttori locali per conoscere e parlare delle eccellenze del territorio.

Street food organizzato dalla Rete Visit Marta e un’apericena organizzata dalla Proloco di Marta offriranno ai visitatori la possibilità di gustare prodotti di ottima qualità, in particolare la celebre cannaiola (conosciuta dai tempi di Dante Alighieri) e il pescato locale.

Durante l’intera giornata altre iniziative culturali arricchiranno l’evento: uno sketch teatrale a cura dell’Associazione Il gabbiano dal titolo “…e fu così che Galileo scoprì che la Terra è tonda” e una performance artistica del Maestro Alberto Morucci, noto scultore locale, che presenterà la sua opera allegorica “Meditazione”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da