20092021Headline:

Sedano una lite e trovano delle armi

I carabinieri costretti a denunciare due 60enni, ex conviventi, finiti a processo

CELLERE – I Carabinieri intervengono per sedare una lite nel pieno centro di Cellere. E mentre cercano di calmare i due ex conviventi, furibondi e fuori di sé, in casa ritrovano un fucile. Con munizioni e pronto a sparare.

”Mentre i miei colleghi stavano tentando di calmare i due ex compagni – spiega in aula uno dei Carabinieri della compagnia di Cellere – io ho perlustrato e ispezionato il piccolo appartamento. Quando sono andato in camera da letto, ho aperto il letto a cassettone e sono rimasto a bocca aperta”.

Sotto al materasso, tra le lenzuola e le federe, un fucile carico e circondato da cartucce. Munizioni non denunciate, così come l’arma, che sono costate alla coppia di 60enni una denuncia per porto abusivo di armi da fuoco.

Ma non solo. Insospettiti dall’atteggiamento dei due ex conviventi, i Carabinieri, assieme ai colleghi della compagnia di Tuscania avrebbero deciso di perlustrare anche un secondo appartamento a Monte Romano di proprietà della donna: ”Lì abbiamo trovato una seconda arma: una pistola, anch’essa non denunciata”.

Una leggerezza che è costata loro un processo penale: di tornerà in aula il prossimo 7 novembre per ascoltare altri due testimoni e giungere a sentenza.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da