21102018Headline:

Belcolle, entrati in funzione i nuovi ascensori

Al termine dei lavori realizzati con un finanziamento della Regione Lazio di 180mila euro

Nei giorni scorsi, al termine dei lavori realizzati con un finanziamento della Regione Lazio di 180mila euro, sono entrati in funzione a Belcolle tre nuovi ascensori destinati al pubblico.

L’intervento, nello specifico, si è concluso con la sostituzione dei due impianti elevatori presenti nel corpo B, la vecchia entrata principale dell’ospedale viterbese, e dell’impianto di collegamento tra gli edifici primari di Belcolle e il corpo D: la palazzina che ospita i reparti di malattie infettive e dell’area oncoematologica.

I nuovi ascensori, già operativi, sono di ultima generazione e rispondono a tutti gli standard di sicurezza previsti dalla legge. Garantiscono inoltre un corretto utilizzo anche alle fasce della popolazione portatrici di handicap.

Tra l’altro, due dei tre impianti elevatori sostituiti sono tradizionalmente i più utilizzati dalla cittadinanza.

“L’intervento appena realizzato – commenta il direttore generale della Asl, Daniela Donetti – pone fine a una situazione di disagio lamentata per anni dalle numerose persone che, ogni giorno, si rivolgono all’ospedale di riferimento della nostra provincia. Dopo l’apertura della nuova hall, il rifacimento del manto stradale e l’attivazione di altri importanti servizi, che hanno interessato Belcolle, in particolare negli ultimi due anni, ecco un altro essenziale passo in avanti nella direzione che porta al miglioramento dei sistemi di orientamento e dei nodi dell’accesso ai servizi. Un percorso che proseguirà, già a partire dalle prossime settimane”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da