19092018Headline:

”Chiederemo di abbattere l’ex centrale”

Amministrazione di Montalto sul piede di guerra, lunedì conferenza dei servizi

MONTALTO DI CASTRO – ”A ridosso di una spiaggia, di una pineta e di una natura incontaminata c’è lei: l’ex centrale nucleare e termoelettrica. Noi chiederemo di abbatterla”. Così il sindaco di Montalto di Castro, Sergio Caci, in un video sui social invita tutti i cittadini a partecipare alla lotta, che parte dallo stesso Comune, per lo smantellamento dell’enorme struttura inutilizzata oramai da anni.

Se ne parla in via ufficiale durante la conferenza dei servizi, in programma lunedì 9 luglio, dove si darà avvio al procedimento di decadenza del titolo dell’ex centrale nucleare per verificare se ancora ci sono o meno i presupposti per il mantenimento delle opere non oggetto di riconversione.

Di progetti, o presunti tali, per il riutilizzo della centrale si è parlato spesso, come l’uso della struttura da parte di Amazon, o le diverse iniziative che coinvolgessero anche il territorio. Ma sono state solo parole, nulla si è concretizzato e l’ecomostro è lì, vuoto, da anni.

”Eccoci pronti – scrive in una nota l’amministrazione comunale di Montalto -: lunedì chiederemo alla Regione Lazio, al Ministero dello sviluppo economico, al Ministero dei beni culturali e soprintendenza, al Ministero dell’ambiente, alla Provincia di Viterbo e all’Autorità energia elettrica e gas se sono d’accordo a iniziare lo smantellamento e la bonifica dell’ex nucleare, mai utilizzato, per poi proseguire con la policombustione e infine le turbogas. Con lo smantellamento si restituirebbe al paesaggio la giusta dignità, l’economia ripartirebbe, le aziende qualificate con Enel lavorerebbero per un giusto obiettivo”.

”Chi verrà in vacanza a Montalto e Pescia – conclude la nota – non dovrà più dire: ‘sono a Capalbio’. Non dovremo più vergognarci per la presenza dell’ecomostro, ma saremo orgogliosi del nostro litorale”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da