19082018Headline:

Svaligiano la villa mentre i proprietari sono in vacanza, arrestati 3 ladri

I malviventi avevano seguito la famiglia al mare e rubato le chiavi nella loro auto

Una famiglia va in vacanza e i ladri svaligiano la loro villetta a Faleria, al confine con Rignano Flaminio. Ma i tre ladri vengono scoperti e finiscono a Rebibbia.

Conoscevano perfettamente ogni mossa dei proprietari di casa, avevano studiato tutti i loro spostamenti e quando la famiglia ha fatto le valigie per trascorrere le vacanze estive in una località marittima a sud di Roma, la banda di ladri non ha perso l’occasione per entrare in azione.

I malviventi, due 50enni di origine albanese e un 40enne romeno, sono riusciti a entrare nella villa senza il bisogno di scassinare alcuna serratura dato che, al fine di accedervi con il minore sforzo, avevano prima localizzato l’auto della vittima nel luogo di vacanza per poi, durante la notte, rubare al suo interno le chiavi della villa.

I tre ladri hanno quindi messo a segno il loro ”colpo” senza difficoltà sottraendo dall’abitazione della famiglia in vacanza un ricco bottino di monili e rubando anche una pistola detenuta regolarmente.

Ma il loro successo è durato ben poco. Un vicino infatti, insospettito dai rumori all’interno di una casa che sapeva essere vuota, ha allertato immediatamente i carabinieri della stazione di Faleria e Rignano Flaminio che hanno intercettato i ladri mentre fuggivano sulla Flaminia. I tre sono stati quindi bloccati e arrestati. La refurtiva, recuperata, è stata restituita ai proprietari.

Al termine del giudizio direttissimo presso il tribunale di Tivoli, gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Rebibbia a Roma.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da