25092018Headline:

”Non siamo la pattumiera di Roma”

Nocchi: ''In soli 15 giorni arrivate oltre 1000 tonnellate dalla Capitale. Ora basta''

Viterbo non è più disponibile ad accogliere i rifiuti di Roma. Il presidente Pietro Nocchi, come i colleghi della altre Province del Lazio, non ci sta. ”Roma – dice Nocchi – non può fare a meno di non ragionare sul tema dei rifiuti pensando che la soluzione sia fuori dai propri confini”.

E mentre si inizia a pensare al nuovo piano regionale dei rifiuti (c’è già stato un primo incontro in questo senso tra l’Unione delle province del Lazio e l’assessore regionale all’ambiente), Nocchi ricorda che nel 2017 su 106mila tonnellate di rifiuti arrivate negli impianti di Ecologia Viterbo, 32mila sono giunte dalla provincia di Roma. ”Dal 1° luglio al 15 luglio 2018 – continua ancora il presidente Nocchi – dalla provincia di Roma sono arrivate 3800 tonnellate di cui 1130 solo da Roma capitale”.

Il presidente della Provincia di Viterbo ricorda che l’amministrazione capitolina era stata inviata a un incontro con l’Upi Lazio ma ha disertato l’appuntamento. E ora le Province dicono basta.

”Non si può pensare – ammonisce Nocchi – di delegare tutto alle Province”.

Gli fa da eco il presidente dell’Upi Lazio, Giuseppe Rinaldi: ”Per risolvere le criticità che interessano la città di Roma è necessario che il Comune si faccia parte diligente per l’individuazione delle aree per lo smaltimento dei propri rifiuti e non faccia ricadere sui territori delle altre province del Lazio il problema ed i costi, anche ambientali, delle soluzioni ad esso connesso”.

Stando a quanto dichiarato dall’assessore regionale all’ambiente, Massimiliano Valeriani a un quotidiano nazionale: ”La Capitale effettua il 100% dello smaltimento dei suoi rifiuti fuori dal suo comune. Roma produce il 60% di rifiuti di tutta la regione eppure grava sulle altre province. Il nuovo piano regionale dei rifiuti dovrà riequilibrare queste disfunzioni”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da