17122018Headline:

Tentano di rubare vestiti e profumi, rincorsi e bloccati da un commesso

La coppia è finita a processo per furto, entrambi condannati a 4 mesi di arresto

Avrebbero tentato di rubare vestiti e profumi all’interno di un noto negozio di abbigliamento in via Garbini, sono stati rincorsi e bloccati nel parcheggio da uno dei commessi.

La coppia, un uomo e una donna poco più che ventenni, è finita a processo per furto: la refurtiva dal valore totale di 130€ sarebbe stata occultata all’interno di una busta col logo della catena di abbigliamento che la coppia avrebbe richiesto alla casse all’entrata.

“Pensavano così di passare inosservati – ha spiegato in aula il direttore vendita del negozio – camminavano tra gli scaffali e gli espositori e mettevano maglie e abiti dentro. Avevano un atteggiamento sospetto, li ho seguiti con lo sguardo”.

Prima di uscire, poi, secondo quanto accertato successivamente dai Carabinieri, avrebbero tentato di schermare artigianalmente la busta, ricoprendo il suo interno con dei fogli di carta stagnola.

Ma la protezione non avrebbe affatto mandato in confusione le barriere anti taccheggio, che, all’uscita dei due ragazzi, avrebbero cominciato a suonare.

“Non appena si sono accorti di aver fatto scattare l’allarme, hanno cominciato a correre via sperando di farla franca e di far perdere ogni traccia di sé”.

Peccato che il commesso dell’attività commerciale non si sia fatto trovare impreparato: con uno scatto avrebbe iniziato a rincorrerli per bloccarli nel parcheggio.

Recuperata tutta la refurtiva, il responsabile alle vendite avrebbe chiamato i carabinieri. Da qui la denuncia per furto e il conseguente processo: per entrambi una condanna a 4 mesi di arresto e 120€ di multa.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da