23082019Headline:

”Trenitalia lascia a piedi gli studenti della Tuscia”

Soppresso per due sabati consecutivi il treno da Orte-Viterbo

ORTE – Non si placa l’ira dei pendolari che ogni giorno viaggiano ”sui binari” della Tuscia. Questa volta però, le proteste arrivano direttamente dai genitori degli studenti che, per due sabati di fila, si sono visti cancellare senza preavviso il treno regionale che collega Orte a Viterbo.

La Uil Lazio ha deciso così di raccogliere le testimonianze di molte famiglie coinvolte dal caso e infuriate con Trenitalia. ”È un’assurdità – racconta la mamma di uno degli studenti – nessuno ci ha avvisati tra l’altro. I ragazzi sono andati alla stazione regolarmente, come ogni mattina, ma hanno atteso invano, finché esausti sono rientrati a casa e dal sito di Trenitalia abbiamo verificato che è stata soppressa la corsa del sabato. L’unica altra possibilità per raggiungere Viterbo è con il pullman ma il primo passa dopo le 10, pertanto inutile ai fini scolastici”.

Il treno oggetto delle polemiche è quello delle 6:36 che da Orte attraversa i comuni di Attigliano, Sipicciano, Grotte Santo Stefano e Montefiascone per arrivare infine Viterbo. Secondo quanto riportato dalle denunce, da due settimane il treno non passa più di sabato, nonostante la riapertura della scuole. Così i ragazzi sono costretti a fare assenze forzate, poiché nella maggior parte dei casi non ci sono altri mezzi per recarsi a scuola in orario.

”Ci appelliamo alla Regione – scrive Alberto Civica della Uil Lazio – perché possa intervenire al più presto per garantire ai tantissimi studenti della provincia la regolare frequenza dell’anno scolastico, anche il sabato quando probabilmente l’affluenza dei passeggeri è minore e la necessità degli studenti non coincide con gli interessi di Trenitalia”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da