20102019Headline:

”La Contessa, il mio libro nato alle Terme Salus”

Giovanni Ciacci, noto volto di ''Detto Fatto'', racconta il suo nuovo romanzo

E’ anche un po’ merito di Viterbo (e delle sue terme) se Giovanni Ciacci è riuscito a raccontare, tra le pagine della sua ultima fatica editoriale, la storia di Giò Stajano, vero e proprio animo libero dell’Italia della seconda metà del Novecento.

”Questo romanzo è nato completamente dentro le Terme Salus – ha infatti rivelato l’autore a Viterbo News 24 -. Nei periodi di riposo o quando voglio scrivere i miei libri, vengo a Viterbo e mi chiudo alle Terme Salus. Questo libro è nato tra una vasca, il ristorante e l’ultimo tavolino del bar, dove durante le ore più calde dell’estate mi ritrovo per scrivere. Diciamo che questo romanzo è nato anche grazie a Tiziana Governatori”.

Ciacci, volto della popolarissima trasmissione di Rai 2 ”Detto fatto”, ha provato a raccontare nel suo libro ”La Contessa” edito da Salani, alcuni aspetti della incredibile vita vissuta da colui che fu uno dei primi omosessuali pubblicamente dichiarati e primo trans d’Italia.

”Quello che volevo con questo romanzo è raccontare la sua vita scandalosa, perché credo che se oggi due persone dello stesso sesso possano girare liberamente baciandosi o tenendosi per mano sia anche per merito di persone come Giò Stajano – ha spiegato ancora Ciacci -. Un personaggio che ha fatto una rivoluzione silenziosa e che merita che la sua storia non sia solo una sorta di leggenda metropolitana ma che venga raccontata. E se pensiamo che negli anni ‘50 i suoi libri venivano messi al rogo, ritengo che sia una bella rivincita vedere oggi, in bella mostra sugli scaffali delle librerie, un romanzo dedicato alla sua vita”.

Una vita che ha animato le cronache ed ha vissuto le grandi transizioni sociali dell’Italia. Il cambio di sesso a Casablanca, gli articoli scandalistici, le rivelazioni sulla presunta omosessualità di molti personaggi della Roma aristocratica, i fotoromanzi pornografici ed infine il colpo scena del riavvicinamento alla fede. Il ciclone Giò Stajano è passato ma non si è mai davvero arrestato.

”Dopo tanta trasgressione, ci può stare un ritorno finale sulla retta via – ha chiosato il noto opinionista -.La mia non è una biografia ma è un romanzo ispirato alle vite dei grandi miti di Hollywood: una sorta di omaggio ad un personaggio poco noto ma che oggi merita di essere conosciuto. La sua è stata una vita di eccessi, è vero,ma condotta appositamente per smuovere una opinione pubblica paludata. Ogni cosa che ha fatto Stajano era per rendere libero qualcun’altro ed è proprio la libertà il messaggio di questo libro: libertà per tutti, in qualunque modo e a qualunque costo

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da