21032019Headline:

Bando Europeo per il Wi-Fi, Vetralla non ottiene i fondi

Tra i vincitori nella nostra provincia compare Tuscania

Il 7 Dicembre la Commissione europea ha annunciato i 2.800 vincitori del bando WiFi4EU per il finanziamento dell’installazione di reti internet senza fili gratuite in luoghi pubblici.

Da Marzo dello scorso anno abbiamo incalzato, con diverse interrogazioni, la giunta Coppari a partecipare al bando europeo. Purtroppo nell’elenco dei 224 Comuni italiani vincenti, Vetralla non compare. Tra i vincitori nella nostra provincia compare Tuscania, anche in quel caso anche grazie ad una mozione presentata dal consigliere del M5S.

Ad oggi l’unico “mega progetto” messo in piedi dalla Giunta è una rete Wi-Fi interna alla sala consiliare, basato su un unico access point e con un sistema di registrazione manuale. Per ottenere la password infatti sarà necessario richiederla agli uffici (roba d’altri tempi). In consiglio Comunale ci è stato confermato che la password sarà unica per tutti e quindi non potrà essere garantita alcuna sicurezza.

Il sistema installato serviva semplicemente per utilizzare i tablet della giunta acquistati mesi fa e mai sfruttati fino in fondo. L’ambito traguardo sarà quello di pubblicare online le delibere in maniera più semplice. Mentre il regolamento per l’uso dello stesso Wi-Fi, approvato dalla maggioranza, vorrebbe avere l’ambizione di fornire un servizio al cittadino.

A nulla sono valse le nostre richieste, segnalazioni e suggerimenti.

A questo punto possiamo solo sperare che Vetralla riesca a partecipare alle future chiamate al bando europeo e, al contempo, riesca a progettare un serio servizio utile a tutti.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da