21112019Headline:

Divertimento e solidarietà al Liceo Buratti

Si è conclusa la XVI edizione del Gran Galà di Natale

Si è conclusa anche quest’anno l’edizione del Gran Galà di Natale che, come sempre, ha riservato ai giovani studenti, ai professori e agli ospiti momenti di divertimento e di solidarietà.
Nonostante il clima algido e la bassa temperatura, le ragazze non hanno rinunciato a vestiti eleganti, tacchi e acconciature, mentre i ragazzi, rispettando il dress-code tipico di quest’evento, indossavano giacca,cravatta e mocassini come fossero ad un matrimonio. Ma forse il dettaglio è proprio questo: il Gran Galà di Natale è molto più di una semplice occasione – senza nulla togliere ai matrimoni o ad altre festività- perché per la prima volta i giovani, in particolare  gli studenti al primo anno di scuola, si trovano immersi in un’atmosfera magica e insolita, nella quale non ci si vergogna affatto di uscire fuori dagli schemi e indossare un abito elegante durante un normalissimo sabato sera. Il Gran Galà è molto più di una discoteca, è molto più di una cena tra amici, il Gran Galà supera tutto questo: è l’occasione che tutti gli studenti del Buratti attendono con ansia, è il momento epico dell’anno in cui ci si scambiano messaggi  e foto dei vari abiti e, una volta che si varca la soglia del locale, si sentono inghiottiti da questo clima quasi surreale.
Questa sensazione è stata direttamente trasmessa anche ai genitori che, nonostante il tragico accadimento avvenuto ad Ancona l’8 dicembre scorso, si sono fidati e hanno distrutto le odiate barriere di scetticismo e diffidenza, accompagnando i propri figli, non in una banale discoteca, bensì in una location formale, la Scuola Sottufficiali.
Il Gran Galà di Natale,anche quest’anno, ha suscitato molte emozioni; la preside del Liceo Mariano Buratti,Clara Vittori,ha ringraziato il comandante della  Sas e si è complimentata con i ragazzi, i quali, hanno dimostrato un sentimento comune d’appartenenza alla scuola, avendo preso parte all’evento: solo il Liceo Mariano Buratti,infatti, ha organizzato da sedici anni questa festività per riunire,in maniera insolita e formale, gli studenti, di età diverse tra loro, anche per sconfiggere il bullismo che si cela tra i banchi di scuola.
Tra gli ospiti, erano presenti: il sindaco di Viterbo, Giovanni Arena, che, dopo aver ringraziato per l’invito, ha invitato gli studenti a impegnarsi sempre nello studio; l’assessore Antonella Sberna, che, nonostante sia al nono mese di gravidanza, ha preso parte felicemente all’evento, persuasa dai fratelli che parteciparono al Gran Galà e dal padre che fu presidente del Consiglio d’Istituto del Buratti; il professore Giulio Della Rocca, che è stato lieto di aver preso parte all’evento.
Il fulcro del Galà, come ogni anno, è stato Nuccio Chiossi che,nonostante sia andato in pensione nel 2017, ha voluto, su richiesta dei ragazzi e della preside, organizzare di nuovo l’evento nel miglior modo possibile; non potevano mancare la lotteria, totalmente gratuita, con in palio tre biciclette (una vinta dal Liceo Linguistico,una dal Liceo Classico e una dagli ospiti) e il momento di solidarietà e riflessione che caratterizzano da sedici anni il Gran Galà: il ricavato della festa,infatti,è stato donato all’associazione Campo delle Rose che si occupa di disabilità.
Il divertimento,l’allegria e la spensieratezza hanno reso la serata ancor più bella: il locale infatti, dopo la cena, si è trasformato in una discoteca, in cui i ragazzi hanno ballato fino a mezzanotte, senza aver fatto uso di alcolici. – Serata perfetta- hanno raccontato gli studenti del primo anno,i quali attenderanno con ansia il Galà del prossimo anno. – E’ stata,ogni anno, un’esperienza unica,nella quale mi sentivo travolta da una particolare atmosfera natalizia; al Galà mi sono sentita sempre a mio agio anche con vestiti eleganti ma scomodi, perché non solo ero in buona compagnia, ma anche perché mi sentivo fiera di essere una studentessa del Liceo Mariano Buratti- ha riferito una studentessa al quinto anno per la quale,purtroppo, è stata l’ultima esperienza del Galà.
Tutto sembra essere andato nel verso giusto, tutto è stato perfetto anche quest’anno, tutto è stato curato nel minimo dettaglio. Come sarà il prossimo anno? Il Gran Galà del Buratti rimarrà sempre un’emozione unica e inimitabile.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da