24012019Headline:

60mila euro per riqualificare l’ex Eca e l’ex asilo Mondo Pinocchio

Nei piani del Comune i due immobili saranno utilizzati per scopi turistici e sociali

VITERBO – Sessantamila euro per riqualificare l’ex Eca e l’ex asilo nido Mondo Pinocchio. Lo ha deciso la giunta comunale, su proposta dell’assessore Laura Allegrini, con una delibera dello scorso 27 dicembre. La riqualificazione edilizia dei due immobili, da quanto si evince dal documento, è finalizzata al riutilizzo dei locali per scopi turistici e sociali.

Il primo, il palazzo dell’ex Eca, si trova al numero 45 di via della Volta Buia, stradina che unisce via Mazzini al Corso. Risalente al periodo rinascimentale, il complesso era conosciuto in passato come Conservatorio del Buon Pastore perché nel 1862 diventò una casa d’accoglienza ”per fanciulle povere e donne traviate, diretta dalle suore del Buon Pastore”. Nel secolo scorso è stato utilizzato come cinema all’aperto – il cinema Arena – e ha ospitato anche un asilo. Poi, gli anni del semi-abbandono.

Recentemente si era parlato di una sua riconversione come casa d’accoglienza per le donne vittime di violenza mentre è del 2008, in seguito a un finanziamento della Regione Lazio, il progetto di realizzare un ”polo della solidarietà”, tra associazioni e alloggi per disabili. Il progetto non è mai partito. Attualmente il complesso ospita la sede operativa di Eta Beta.

Palazzo dei Priori ha deciso ora di stanziare per l’ex Eca 35.000 euro che verranno utilizzati per l’allestimento ”di un locale da rendere fruibile come luogo di incontro e area di ristoro a servizio del complesso immobiliare”.

È di 10.000 euro, invece, la somma che verrà utilizzata per l’ex asilo nido Mondo Pinocchio che si trova in largo Santa Chiara. L’immobile verrà suddiviso in vari locali che, nei progetti del Comune, ospiteranno ”varie associazione che operano nel sociale”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da