13112019Headline:

Vallerano, il campo sportivo intitolato ad Emiliano Morelli

Domani la cerimonia ad un anno esatto dalla scomparsa del 23enne

Domani, ad un anno esatto dalla sua scomparsa, Emiliano Morelli sarà ricordato a Vallerano con una cerimonia dedicata per intitolargli il campo sportivo. Lo sfortunato allenatore della Polisportiva Monti Cimini, morto a 23 anni per un arresto cardiaco, sarà celebrato e onorato con un evento che andrà in scena al termine di un quadrangolare in sua memoria fra ”esordienti”.

Emiliano si era trasferito da Roma nella Tuscia con la sua famiglia dieci anni fa. Oltre alla grande passione per il calcio, il ragazzo era uno studente universitario e un promettente videomaker. La sua morte improvvisa e inaspettata ha gettato nello sconforto l’intera comunità locale che ancora oggi lo ricorda come un giovane sensibile e sempre disposto ad aiutare tutti.

Al torneo ad inviti intitolato  ”In ricordo di Emiliano”  partecipano, oltre alla squadra di casa (la Polisportiva Monti Cimini), anche il Felgas Fabrica, lo JFC Civita Castellana e l’U.s. Corchiano. Il Villanova, altra squadra allenata da Emiliano, pur non avendo una categoria ”esordienti”, parteciperà comunque con una sua rappresentativa.  Il Coni, che ha dato il patrocinio all’evento, ha messo a disposizione coppe per i club e medaglie per i partecipanti.

Parteciperanno anche la giunta comunale di Vallerano, il presidente del Coni Lazio Riccardo Viola, il delegato della Federcalcio di Viterbo Renzo Lucarini, oltre alla famiglia e a tutti agli amici di Emiliano. Per l’occasione sarà posta una pietra in peperino col nome del ragazzo ed il campo sarà benedetto dal parroco locale don Claudio.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da