28012020Headline:

Di giovani viterbesi le migliori startup del Lazio

Sono gli studenti dell'Itt Da Vinci: rappresenteranno la Regione alla competizione nazionale

Si è tenuto il 20 maggio a Roma presso WeGil la finale dei Laboratori regionali di Startupper School Academy, la competizione della Regione Lazio che promuove l’imprenditorialità e la creatività negli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore del Lazio e che ha distribuito una serie di premi nei vari settori dalla promozione delle idee, alla prototipazione e alla costituzione di mini startup simulate.

Quest’anno, per la prima volta, Lazio Innova ha unito le sue forze con quelle di Junior Achievement con l’obiettivo di sviluppare un ambiente favorevole alla nascita di nuove startup. Per questo motivo, oltre ai vincitori dei Laboratori, sono state premiate le migliori mini-imprese che hanno partecipato al programma didattico “Impresa in Azione di Junior Achievement Italia”.

L’iniziativa JA ha coinvolto, nel corso di quest’ultima edizione, più di 1600 studenti e oltre 68 mini imprese su tutto il territorio regionale.

È proprio quest’ultima competizione che vede l’ITT stravincere con ben due classi, giudicate a pari merito, cosa mai successa, le migliori imprese JA Lazio. Questa attività ha permesso loro di cimentarsi nello sviluppo di un servizio altamente tecnologico e nelle normali pratiche connesse alla creazione e alla gestione economico-patrimoniale di una società.

L’ITT Leonardo da Vinci ha partecipato con tre team. Uno della classe 3A Elettrotecnica che ha presentato una web radio, chiamata“ KIRK OFF WEB RADIO e le due terze dell’articolazione Informatica con due prodotti tecnologici innovativi.

I progetti dal punto di vista societario, organizzativo e tecnico – pubblicitario sono stati interamente ideati , prodotti e sviluppati dai ragazzi, con il coordinamento dei Prof. Lupi e del Prof. Tofani per Elettrotecnica e delle Prof.sse Deriu e Baiano per le classi di Informatica

Sono queste ultime due le mini imprese vincitrici: la classe 3A Informatica con il bracciale intelligente IACO, “I Am COming”, della mini-impresa CallGen, che consente di percepire cadute accidentali e anomalie del battito cardiaco assicurando un pronto intervento automatico per anziani o persone in difficoltà e la mini-impresa Leaf della classe 3B Informatica che grazie a “Intelligent Baby Pillow”, il copricuscino universale per seggiolino d’auto, intende prevenire l’abbandono accidentale dei bambini in auto. I due team vincenti sono stati seguiti dalle docenti tutor Lina Deriu e Anna Baiano e da Ireneo Germani, il dream coach professionista assegnato da JA, mentre il team della web radio dal prof. Maurizio Lupi.

Le due mini imprese, che hanno convinto la giuria di professionisti tanto da non saper scegliere tra le due e aggiudicandogli il primo posto a pari merito, rappresenteranno il Lazio nella competizione nazionale che si terrà a giugno a Milano.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da